Coppa Italia: Ternana eliminata dal Gubbio (0-1)

  • in

TERNANA-GUBBIO 0-1

Ternana (4-3-2-1): Cunzi; Del Grosso, Bizzarri, Di Dio (40’ st Martella), De Bellis (26’ st Floccari); Agostini (17’ st Cori), Costantini, Marino; Lacheheb, Alessandro; Tozzi Borsoi. A disp.: Piacenti, Tassi, Sanpedro, Dotto.All.: Baldassarri
Gubbio (4-3-1-2): Lamanna; Anania, Fiumana, Marconi, Farina (5’ pt Allegrini); Bertinelli (17’ st Gaggiotti), Sandreani, Boisfer; Rivaldo; Perez (7’ st Corallo), Marotta. A disp.: Marinelli, Antonini, Taddei, Casoli. All.: Torrente.
Arbitro: Vallesi di Ascoli Piceno
Marcatori: 13’ pt rig. Marotta (G)
Spettatori: 750 circa
Espulso: 13’ st Corallo (G) per gioco violento
Ammoniti: Marotta (G), Bizzarri (T), Sandreani (G)
Angoli: 12 a 3 per la Ternana
Recupero: pt 3’ – st 5’

E’ la formazione allenata da Torrente a superare il primo turno di Coppa Italia di Lega Pro, mentre a Baldassarri resta qualche indicazione positiva come la prova di Del Grosso.Gubbio subito aggressivo ed al tiro con Marotta al 2’ con parata di Cunzi. L’ex di turno, lo scorso anno 22 reti con la maglia dell’Arrone in serie D, dieci minuti dopo semina il panico in area rossoverde e costringe al fallo Di Dio, superato in dribbling: calcio di rigore, trasformato dallo stesso Marotta. Occasione buona per pareggiare per la Ternana al 28’, su calcio d’angolo battuto da Lacheheb svetta di testa Marino, sembra fatta, ma Lamanna trova il riflesso giusto e di piede salva proprio sulla linea. Il primo tempo si chiude così senza altre emozioni con la Ternana pericolosa con un’azione sulla linea di fondo di Alessandro. Ad inizio ripresa brividi per lo sparuto gruppo di tifosi per una punizione di Lacheheb con palla non trattenuta da Lamanna e Tozzi Borsoi pescato in posizione di fuorigioco. All’11’ prima discesa del match per Del Grosso, all’esordio stagionale in una gara ufficiale, tocco per Tozzi Borsoi e palla smistata ad Alessandro che è pronto a tirare, ma troppo centrale. Due minuti dopo espulsione per Corallo, brutta entrata su Bizzarri, il numero 18 era in campo da poco più di cinque minuti. Baldassarri decide così di gettare nella mischia anche il giovane attaccante Cori. In superiorità numerica i rossoverdi sfiorano il pareggio con Alessandro, che trova lo spunto buono e sferra un tiro sul quale Lamanna si distende in tuffo e manda in corner. Forcing rossoverde con Marino che al 28’ si trova da solo davanti al portiere, tenta il tiro di piatto ma colpisce il palo. L’estremo difensore rossoblu neutralizza poi due conclusioni di Alessandro. Con la Ternana sbilanciata in avanti però il Gubbio trova lo spazio necessario per sfiorare il raddoppio: il tiro di Rivaldo va a scheggiare la parte alta della traversa. L’ultima opportunità per i padroni di casa in pieno recupero, ma la deviazione volante di Alessandro termina a lato.

Fonte: www.sporterni.it


Domenico Carella