Giocate e vincete con "Il Foggia dei sogni"!!!

Giocare ad "Il Foggia dei sogni" ora è ancora più facile e vi da la possibilità di vincere splendidi orologi offerti dalla Gioielleria Antonetti, divertendovi a "mettere in campo" la migliore formazione rossonera di tutti i tempi. Ritirate gratuitamente la cartolina di partecipazione presso la Gioielleria Antonetti o presso tutti i "Bar Duetto" della provincia di Foggia e votate sul nostro sito. Per saperne di più cliccate nell´apposito spazio che troverete in home page. Intanto, siamo giunti ad analizzare le cinque nomination che riguardano il terzino sinistro. Partiamo con Romano Micelli, nato a Blessano (Ud) e giunto al Foggia nel campionato 1964/65, proveniente dal Catanzaro. Rimase un solo anno, ma fu intensissimo e gli aprì persino le porte della Nazionale (fino ad oggi è l´unico difensore del Foggia che ha vestito la maglia della Nazionale maggiore). Visse altri importanti campionati di serie A con le maglie del Bologna (al quale Rosa Rosa lo vendette per cento milioni più il terzino Capra) e del Napoli. La seconda nomination riguarda uno dei baluardi più longevi della difesa foggiana: Mauro Colla (nella foto). Nato ad Oggebbio (No), dopo quattro anni nel Novara passò al Foggia nel 1969/70 e vi rimase un intero decennio, fino al 1978/79. Con Pirazzini giocò centinaia di partite e ben quattro tornei di serie A, intraprendendo accesi duelli con i più forti attaccanti del campionato italiano. Il terzo nominato è Renato Sali, un terzino moderno già ai suoi tempi. Sulla sua fascia, come uno stantuffo, era capace di difendere ed attaccare al tempo stesso, evidenziando ottime doti atletiche, ma anche una buona tecnica individuale. Nato a Ticengo (Cr), il Foggia lo acquistò dalla Reggina nella stagione 1974/75. Disputò quattro campionati (due di serie A e due di B) con la maglia rossonera per poi essere ceduto al Bologna. Arriviamo negli anni ´80. Un pendolino velocissimo ed instancabile nella stagione 1986/87 arriva alla corte di Zeman (per la prima volta sulla panchina foggiana) nel torneo di C1: si tratta di Maurizio Codispoti da Catanzaro. Il Foggia lo acquistò dal Siracusa, che militava in serie C2. Vestì la casacca rossonera per sei stagioni per trasferirsi, poi, nell´ottobre del 1992 all´Atalanta. Completiamo il quadro dei terzini sinistri con un altro "fluidificante" lanciato nel calcio che conta da Zdenek Zeman: Giordano Caini. Bresciano, classe ´69, giunse a Foggia nel campionato 1992/93, facendo un grande salto dal Cibali di Catania in serie C1, allo Zaccheria in serie A. Era l´anno della rivoluzione "Casilliana" con la vendita dei vari Signori, Rambaudi & c. e l´arrivo di giovani di belle speranze provenienti quasi tutti dalla C. Caini giocò tre stagioni di serie A con il Foggia e poi si trasferì alla Reggiana. A voi la scelta, per niente facile, di votare il miglior terzino sinistro rossonero tra i cinque candidati sopraccitati.


Lello Scarano