Qui Frosinone - Frara: Frosinone calcio, Alessandro Frara "Dovremmo conquistarci tutto sul campo"

Questa settimana in conferenza stampa oltre a quella odierna in cui ci sarà il coach Moreno Longo alle ore 14 presso la Città dello Sport di Ferentino è stato protagonista il centrocampista Alessandro Frara.

Stato d´animo alla vigilia della gara
Alla domanda su come la squadra sta vivendo il clima alla vigilia della partita con Foggia, Frara risponde schiettamente "Con tranquillità e grande entusiasmo. Gli ultimi risultati ci hanno dato una grandissima spinta a livello psicologico, abbiamo l’obiettivo ad un passo e non vogliamo lasciarlo agli avversari. Vogliamo prenderlo in tutti i modi. Mi auguro come i miei compagni di raggiungere un obiettivo che sarebbe storico per noi, per una intera città e per una Società che ha investito tanto ed ha messo tanto del suo per arrivare a questo punto. Stiamo attendendo con ansia la partita di venerdi sera e non vediamo l’ora che arrivi…".

L´errore da non commettere
"Pensare che il Foggia che è salvo e non può conquistare i playoff venga qua tranquillo. L’errore più grande che noi calciatori non dobbiamo commettere. Affronteremo una squadra che fatto un girone di ritorno molto importante (35 punti su 20 partite, ndr) e va affrontata con una determinazione feroce. Dovremo conquistarci tutto sul campo come abbiamo sempre fatto perché non ci ha regalato mai niente nessuno. E dovremo affrontare la partita nel miglioro modo possibile sotto il profilo mentale. Stiamo svolgendo una settimana come al solito con grande professionalità, da stasera andremo in ritiro e ci concentreremo per la partita della vita".

La differenza con il campionato di tre anni fa
"La differenza tra quel campionato è una essenzialmente una: allora venivamo dalla Lega Pro ed è stata una scalata incredibile ed eravamo un po’ una sorpresa. Da una matricola nessuno si aspettava che alla fine vincesse. Quest’anno siamo partiti con i favori del pronostico, abbiamo avuto delle pressioni maggiori per tutto l’anno, abbiamo anche avuto un periodo di calo prima del finale e poi con grande caparbietà siamo riusciti di nuovo a tornare in vetta. Sono state due stagioni diverse, squadre indubbiamente cambiate. Poi alla fine quando si arriva vicini all’obiettivo l’entusiasmo è sempre lo stesso, la voglia di vincere è immutata, c’è la grinta e il fatto di andare la sera a dormire e far fatica a chiudere occhi significa che siamo consapevoli che stiamo facendo qualcosa di importante. Però per fari sì che si possa gioire, bisogna ancora conquistare la vittoria".

L´avversario pugliese
Il Foggia è matematicamente fuori dai playoff e nonostante questo non sarà un avversario facile per i leoni gialloblu. Il tecnico foggiano Giovanni Stroppa conferma "Abbiamo fatto un girone di ritorno stratosferico, ma abbiamo lasciato tanti punti per strada che potevano farci arrivare ai playoff. Comunque, il nostro obiettivo era la salvezza, abbiamo fatto qualcosa di straordinario. Andremo a Frosinone per vincere, anche se le cose non cambieranno. Tre punti per avere qualche rammarico in più”. Il coach ha più volte espresso soddisfazione ed orgoglio per i suoi ragazzi anche se l´ amarezza per non aver raggiunto il risultato sperato dei playoff rimane.

fonte: frosinonetoday.it


La Redazione