Venezia, doppio colpo: Schiavone e Di Mariano arricchiscono la rosa del tecnico Vecchi

Colpo doppio per il Venezia: Schiavone e Di Mariano. Contratto triennale al primo, centrocampista svincolato dal Cesena, contratto quadriennale al secondo, arrivato dal Novara. Visite mediche per entrambi, poi la salita in auto nel ritiro del Venezia sull’altopiano di Piné. Mille metri e passa di altitudine dove staff tecnico e giocatori sono arrivati all’ora di pranzo al Bio Hotel di Brusago, che sarà il quartier generale arancioneroverde fino a mercoledì 25 luglio. Partenza con puntualità “svizzera” da Favaro, poi autostrada fino a Trento e discesa dell’alta Valsugana fino a Pergine, dove la strada si inerpica verso Baselga di Piné, Bedollo e Brusago. In ritiro è salito anche il centrocampista Vittorio Fabris, rientrato dal prestito al Padova.

«Sono felicissimo di essere al Venezia, che mi ha fatto un’ottima impressione quando l’ho affrontato al Penzo», ha spiegato Andrea Schiavone, «la società ha dimostrato di avere una grande fiducia proponendomi un accordo di 3 anni». Una lunga permanenza nel settore giovanile della Juventus («Il bianconero mi ha seguito a lungo tra Juventus, Siena e Cesena, adesso si cambia radicalmente»), ultimo biennio al Cesena. «Una gran bella piazza, che non merita quello che sta attraversando».

Schiavone avrà il compito di sostituire Leo Stulac. «Arrivo in un gruppo consolidato, ho ritrovato Marsura e Signori con i quali ho giocato a Modena, e nel mio ruolo c’è Bentivoglio, che ha esperienza da vendere e che aveva disputato un grande girone d’andata. Essere al Venezia è già un bel punto di partenza, adesso tocca al me».

Mentre il pullman del Venezia saliva verso Bedollo, in sede il direttore sportivo Valentino Angeloni chiudeva il passaggio in arancioneroverde di Francesco Di Mariano con un contratto di quattro anni. «È un giocatore di ottime prospettive, ancora giovane, perché ha 22 anni», ha spiegato Angeloni, «ci mancava un elemento con le sue caratteristiche. Con Andrea Schiavone l’accordo triennale era già stato raggiunto nei giorni scorsi, il centrocampista doveva solo sottoporsi alle visite mediche, effettuate in mattina, e all’ora di pranzo il Venezia ha ufficializzato il suo ingaggio.

Il portiere Luca Lezzerini dell’Avellino è sempre più vicino, gli irpini stanno infatti per prendere Lanni, mentre il giovane attaccante Nicolò Simeoni, classe 1999, è a un passo dal Genoa. Il presidente Joe Tacopina arriverà domani in Italia, la prossima settimana sarà depositata agli uffici competenti di Ca’ Farsetti la documentazione relativa al progetto di massima del nuovo impianto
di Tessera. Il Venezia ha chiesto di essere ammesso, dopo il Palermo, come società terza al procedimento che martedì 17 luglio, al Tribunale Federale Nazionale della Figc, vedrà la prima udienza del caso Parma-Calajò per gli sms inviati a due giocatori dello Spezia.

fonte: la Nuova di Venezia


Francesco Ricci