�Foggia, punta sui giovani e sulle persone giuste�

0
22 views

Galeotto fu il corso dei portieri organizzato da Mimmo
Botticella. Grazie a questa lodevole iniziativa del numero uno
di Deliceto, il preparatore dei portieri Lello Senatore ha potuto
riabbracciare Foggia e lo Zaccheria. Non vi tornava da cinque
anni. Lメultima apparizione sul verde dellメimpianto di viale
Ofanto, per un corso identico ma organizzato da lui stesso,
risale ad un assolato pomeriggio di maggio, qualche giorno
dopo la sconfitta di Ravenna (ultima di campionato) e a una
settimana dallメinizio di quei drammatici play off, fatti di silenzi
e rumori. Muto era il pubblico al Simonetta Lamberti sul gol di
Mastronunzio; sordo il rumore del pallone impattato dal
sinistro di Rivaldo. Tempi andati, distanti anni luce. Il ritorno
di Senatore a Foggia � quindi l�occasione per rivangare i
vecchi ricordi.
Torni a Foggia per partecipare al corso organizzato dal tuo
amico Botticella e per onorare la memoria di Franco Mancini, a
cui � dedicato.
ᆱSi, Franco era un mio grande amico, ci sentivamo spesso via
telefono per confrontarci. Lui fu ospite al corso che organizzai
cinque anni fa. Avevamo un ottimo rapporto. Cos� come con
Mimmo Botticella. Quando mi ha chiamato ho subito detto di
si, non potevo dire di no a Foggiaᄏ.
Cosa ha rappresentato per te Foggia e quanto ti � servita per
la tua carriera?
ᆱHo trascorso cinque anni importanti della mia vita. Ho vinto
un campionato, una Coppa Italia Lega Pro, ho partecipato a
due play off sfortunati. Anche se sono di Cava dei Tirreni
questa citt� mi � rimasta dentro . Sono cresciuto
professionalmente ed ho spiccato il volo per la mia carriera di
preparatore dei portieri. Seguo sempre i rossoneri ed ogni
domenica controllo il risultato su internetᄏ
Quale impressione hai tratto dalla squadra di questメanno?
ᆱIl Foggia ha capito che bisogna puntare sui giovani, una
politica che purtroppo in Italia non viene messa in pratica
come dovrebbe. Se oggi in Serie A e B imperversano ragazzi
che nel recente passato hanno vestito la maglia del Foggia un
motivo ci sar�
Oggi sei parte importante dello staff tecnico di Pasquale
Marino, persona rimasta nellメimmaginario collettivo dei tifosi
come artefice di bel calcio e vittorie. Purtroppo le ultime
stagioni non hanno regalato soddisfazioni al tecnico di
Marsala.
ᆱDevo molto a Pasquale Marino, lメho conosciuto proprio qui a
Foggia. Purtroppo veniamo da due stagioni complesse. Lメanno
scorso � stata dura, mentre a Genoa abbiamo trovato una
squadra non propriamente adatta al suo stile di gioco. Poi i
tanti infortuni hanno fatto il resto. Forse oggi i fatti ci stanno
dando ragioneᄏ
Nella tua carriera hai avuto modo di allenare numerosi
portieri. A tuo modo di vedere qual � il pi� forte?
ᆱCon Mirante ci siamo tolti tantissime soddisfazioni, ma ho
avuto rapporti straordinari con Pavarini, Belardi e Marruocco.
Su tutti va per� menzionato Handanovic. � tra i numeri uno in
Europa, merita sicuramente di poter giocare in una grande
squadra. Se para tutti quei rigori � perch� si aggiorna e studia
gli avversari. L�Udinese � l�ambiente adatto per crescere�
Come hai ricordato prima, nel tuo curriculum vanti un
campionato vinto, una Coppa Italia e due partecipazioni ai
play off. Hai dimostrato di saper vincere. Quale consiglio ti
sentiresti di dare al Foggia del futuro?
�Non so se sono la persona pi� adatta. Credo serva
programmazione e lavoro. Bisogna saper puntare sulle
persone giuste. In questo mondo c�� troppa gente che
improvvisaᄏ.

fonte: domenico carella – il mattino di foggia e provincia