Abete: “Giustizia prima della nuova stagione”

0
14 views

La giustizia sportiva �deve fare in tempo prima della nuova stagione, deve essere tempestiva�. Lo ha detto il presidente della Federcalcio Giancarlo Abete, a proposito del nuovo scandalo del calcioscommesse, intervistato dal Tg1 all�interno di �UnoMattina estat�. �Vorrei ricordare che quando ci fu Calciopoli, nel 2006, la giustizia sportiva chiuse il suo corso in due mesi. Oggi a Napoli la giustizia ordinaria � al primo grado, dopo cinque anni�. La tempestivit�, ha aggiunto Abete, � necessaria �per consentire la definizione degli organici� per la prossima stagione. Quanto alle critiche mosse in queste ore alla procura federale guidata da Palazzi, il presidente della Figc le ha definite �strumentali�. �Non dimentichiamo che siamo un organismo derivato – ha spiegato – Cosa si scoprirebbe in Italia, se non ci fossero le perquisizioni, le intercettazioni, i controlli bancari? Noi non possiamo farlo. Se la procura federale avesse queste possibilit�, allora capirei queste osservazioni…�. Abete ha anche commentato l�appello lanciato da Prandelli al mondo del calcio, per far cadere un muro di omert�: �Di fronte ai comportamenti delinquenziali – ha detto – da una parte bisogna migliorare il sistema dei controlli e delle sanzioni, dall�altra bisogna far emergere una dimensione di responsabilit� di chi opera nel calcio, per allontanare le mele marce�. Infine le voci su un allargamento dello scandalo alla serie A. �Ci sono situazioni in cui tesserati o ex tesserati fanno riferimento a partite della massima serie – ha concluso il presidente della Figc – ma finora senza riscontri. Dobbiamo capire fin dove questi personaggi si siano spinti: a prima vista, sembra che la loro dimensione non sia tale da arrivare a questi livelli�.

Fonte: resport