Andria: dopo l´addio di mister D´Angelo e del DG Roselli, il presidente punta su Cataldo

Ci si aspettava un finale di stagione pi� sereno in casa Fidelis Andria dopo un campionato soddisfacente e che ha visto la formazione azzurra prima conquistare la salvezza e poi l´accesso alla prossima Tim Cup con il settimo posto finale in classifica. Invece dopo l´ultima sfida sul campo di Catania � arrivato prima il “no grazie” al rinnovo contrattuale da parte del tecnico Luca D´Angelo, seguito poi dalle dimissioni dalla carica di direttore generale di Aldo Roselli.

Due addii che se per il primo sembrava quasi scontato, il secondo ha spiazzato la citt� ed i tifosi. La societ� azzurra in poche ore ha provveduto a coprire il vuoto lasciato da Aldo Roselli, nominando nuovo direttore generale, il gi� socio della Fidelis Andria, Gianfranco Cataldo. A fare quadrato e a spiegare gli umori in casa azzurra ci ha pensato il presidente Montemurro che tramite il social network Facebook ha ribadito la voglia di costruire un progetto serio.

�Me ne rendo conto, � stata una giornata importante per la Fidelis Andria – commenta Montemurro su FB. Il cambio ai vertici del club che ha visto le dimissioni di Aldo Roselli e la nomina del socio Gianfranco Cataldo, non deve destare allarmismi anzi, � il risultato della voglia di rispettare tutti e di guardare al futuro con serenit�. Questo primo anno vissuto insieme mi ha insegnato tanto: nulla pu� essere improvvisato o lasciato al caso altrimenti si pagano le conseguenza e noi, quel poco che abbiamo sbagliato per inesperienza e non per cattiva fede, l´ho abbiamo pagato. Ecco perch� da oggi partir� un nuovo ciclo. Al mio fianco desidero gente umile, costruttiva e soprattutto motivata. Fidelis vuol dire “Fedele”: io lo sar� con voi e voglio che gli altri lo siano con me. La mia fiducia � riposta nella figura di Gianfranco Cataldo, da oggi mio braccio destro in societ�, da anni anche nella vita�.

fonte: andriaviva.it