ANDRIA: la salvezza si conquista in casa

0
29 views

Obbligati a vincere. A tre giornate dal termine della stagione regolare, l�Andria deve disputare due partite in casa (Pescina e Ravenna) ed una fuori (Taranto). Tre sfide che potrebbero diventare tre scontri diretti, in base alla classifica che si andr� a configurare di domenica in domenica. Il campionato, infatti, resta sempre molto equilibrato e le formazioni della bassa classifica stanno risucchiando nella lotta salvezza anche corazzate come Lanciano, Ravenna e Taranto.

Il successo in casa azzurra manca dal 15 marzo, allorquando Di Simone e compagni riuscirono a fare un sol boccone del Lanciano. Da allora ad oggi, solo pareggi ed una sconfitta, quindi un procedere a piccoli passi verso la salvezza diretta. Gli andriesi sono in zona playout, ma basta un punto per uscire fuori dagli spareggi per la permanenza. Risulta pi� che mai necessario ritrovare i tre punti, che risulterebbero ancor pi� pesanti se conquistati contro una diretta concorrente come il Pescina. Gli abruzzesi sono nel momento peggiore della stagione e si ritrovano all�ultimo posto dopo aver ripetutamente cambiato allenatore. In queste ultime partite a poco servir� il bel gioco, e risulteranno fondamentali i risultati. In questo senso, l�Andria deve trovare una maggiore concretezza sotto porta, dove si continua a sbagliare tantissimo. Molti dei pareggi conquistati nell�ultimo periodo di campionato, infatti, potevano trasformarsi in autentiche e meritate vittorie.

IL SUPPORTO DEL PUBBLICO � Vista l�importanza della posta in palio, domenica la societ� azzurra chiama a raccolta non solo i tifosi, ma l�intera citt�. Per questo motivo, sono stati fissati dei prezzi molto popolari per i biglietti d�ingresso. Per accedere ai settori Distinti e Curva Nord baster� pagare 3 euro, mentre le donne possono entrare gratis (tranne in tribuna centrale). La prevendita � gi� partita e durer� fino a domenica mattina.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno