ANDRIA: un inizio 2010 che porta alla salvezza e non solo

0
17 views

La rincorsa alla salvezza da parte dellᄡAndria Bat parte da una certezza: difficilmente sarebbe stato ipotizzabile un inizio del 2010 migliore di quello realizzatosi. I pugliesi hanno conquistato 11 punti sui 15 disponibili nelle 5 gare giocate da inizio anno, una ripartenza davvero esaltante. Ad oggi lᄡAndria sarebbe salva (pur con i recuperi che vedranno impegnate due dirette rivali: Pescina VdG e Foggia).
Una cavalcata trionfale che vede la squadra di mister Papagni insediarsi oggi a centro classifica e, nonostante il livellamento del girone B di Prima Divisione non porti a posizioni di tranquillit�, paradossalmente sono solo sei le lunghezze che la separano dalla zona play-off (a quota 34 punti in condominio tra Cosenza e Portogruaro). Sognare oggi potrebbe non essere vietato, con 11 partite dalla fine del torneo e 33 punti a disposizione, ma soprattutto se il buon rendimento offerto dalla squadra in ogni reparto (quasi una rinascita) si mantenesse sui livelli attuali.
Gli 11 punti conquistati nel nuovo anno sono frutto di prestazioni maiuscole, che hanno visto lᄡAndria superare due formazioni dirette rivali nella corsa salvezza (Potenza e Foggia) ed una compagine di classifica superiore (Rimini), ma altrettanto fondamentali sono stati i pareggi contro due squadre che puntano dichiaratamente al salto di categoria: Cosenza e Pescara, fermate entrambe sul punteggio di 1-1.
Sicuramente qualcosa � scattato nella testa dei giocatori (e nell�opera di Papagni) per spiegare questa striscia positiva. La societ� ci ha messo del suo nel mercato di riparazione con arrivi importanti (Spadavecchia in porta e Mezavilla a centrocampo) o con giovani di buone prospettive (Fiorentino e Polverini). La punta Sy (autore di ben 5 reti sulle 8 complessive messe a segno dalla squadra) si sta guadagnando riflettori che potranno portarlo su palcoscenici di maggior importanza ma, come dicevamo, � tutta la squadra che gira in maniera diversa (con reti che arrivano anche da centrocampisti e difensori).

Dopo la sosta di domenica prossima, i pugliesi saranno impegnati in due gare che molto potranno dire sulle effettive speranze di dare una “piega diversa” a questo campionato: prima renderanno visita alla Spal (un solo punto in meno dei pugliesi e diretta concorrente), poi riceveranno in casa propria il lanciatissimo capolista Hellas Verona. Se arrivassero i 4 punti in questi due delicati match i ragionamenti in chiave salvezza potrebbero anche cambiare.

Fonte: tuttolegapro.com