BENEVENTO, la tensione � alle stelle

0
24 views

Benevento si prepara a questo appuntamento in maniera sobria, rispettosa dell� avversario ma consapevole di avere la forza per riuscire nell�impresa.
Benevento ha un appuntamento con la Storia. Un appuntamento gi� rinviato troppe volte, per cause che � inutile ricordare. Adesso la realt� impone di entrare nella storia del calcio e gettare le basi per costruire una sorta di �impero�calcistico nella nostra citt�.
Progetto molto ambizioso, sicuramente, ma che � gi� stato posto in essere senza che una parte della citt� se ne sia resa conto. L�organizzazione societaria � da massima serie, il Settore giovanile � ai vertici nazionali, la lungimiranza della Propriet� � sotto gli occhi di tutti.
Adesso per�, viene il difficile. Abbandonare la Lega Pro ed entrare nel calcio d��lite nazionale � un�impresa ardua e complicata, specialmente se si percorre la strada dei playoff. In questo mini-torneo, si sa, vengono azzerate le differenze di classifica tra le squadre emerse durante il campionato.
Ai nastri di partenza di questi spareggi vi sono compagini di tutto rispetto. Troviamo il Foggia e l�Arezzo, squadre blasonate e, a detta di qualcuno, dal peso considerevole in Lega. Poi troviamo il Crotone, nostra �bestia nera�, che ha trascorso cinque stagioni in serie B e che ha molta esperienza in questo tipo di partite del tipo �dentro o fuori�. Poi c�� una neopromossa molto ambiziosa, che ha studiato da grande e che durante l�anno ha dimostrato di essere matura e pronta per il grande salto: il nostro amato Benevento.
La prima partita sar� disputata domenica prossima, allo Zaccheria di Foggia. La squadra Dauna ha uno �score� di tutto rispetto in casa, dove ancora non ha mai perso una partita. Il Foggia schierer� il classico e consolidato 4-4-2 con Bremec tra i pali, Lisuzzo e Zanetti coppia di centrali difensivi e Pezzella e Colombaretti esterni bassi sulle fasce. A centrocampo dovrebbero giostrare D� Amico e Mancino come centrali, con Pecchia e Troianiello sulle fasce a cercare di creare la superiorit� numerica. In avanti la coppia di attaccanti dovrebbe essere composta da Germinale, autentica rivelazione di quest� anno, ed il Cileno Salgado, un vero lusso per la categoria.
Il Foggia � una squadra ostica che fa del possesso palla la sua arma migliore. In casa � un autentico rullo compressore mentre fuori il suo rendimento � stato altalenante. In campionato Foggia e Benevento hanno pareggiato entrambe le partite con il risultato di uno a uno. Nel match di Foggia, il Benevento pass� in vantaggio dopo pochi minuti di gioco grazie ad un colpo di testa del difensore � bomber Davide Cattaneo. Il pareggio dei Satanelli giunse su un calcio di rigore abbastanza discutibile decretato dal Sig. Lupo di Matera per un fallo di Ignoffo su Salgado. Nella partita di ritorno, stesso copione. Benevento in vantaggio con un colpo di testa di Felice Evacuo e pareggio dei Satanelli con Troianiello, complice un errore di Mondini in uscita.
In entrambe le partite, il Foggia ha messo in evidenza una buona propriet� di palleggio e una discreta solidit� difensiva. Un difetto probabilmente � la mancanza di un vero e proprio bomber, che garantisca alla squadra un buon bottino di reti.
Il Foggia ha ripreso la preparazione marted�, e grossomodo ha lo stesso programma di allenamento dei Sanniti. Sotto osservazione ci sono il portiere Bremec, Colombaretti e Testa, tutti alle prese con piccoli problemi muscolari ma recuperabili per domenica prossima.

Giuseppe Carcea -LoStregone.net