Bitetto avverte: “Ischia la piuᄡ forte”

0
28 views

“In questo campionato serve gente dᄡesperienza”. Eᄡ la
serie D delle formazioni blasonate pugliesi e lucane. Un
campionato quanto mai interessante e incerto per la
concomitante presenza di Brindisi, Foggia, Taranto, Matera e
Potenza che, per motivi diversi, si ritrovano nel calderone del
massimo torneo dilettantistico nazionale. Chi meglio di Francesco Bitetto, pu� fare l�analisi del girone H, visto che nella passata stagione ha ottenuto la promozione in Seconda divisione col Martina. “Fa indubbiamente un certo effetto vedere squadre del calibro di Foggia e Taranto in serie D. La crisi economica ha determinato il destino di entrambi i club. Tuttavia, sono state fatte alcune operazioni sbagliate, anche sotto il profilo della gestione. Non sar� facile ricominciare, ma si tratta pur sempre di piazze dalle enormi potenzialit�, abituate a lottare per ben altri traguardi”.

Il Foggia si sta riorganizzando per tornare a primeggiare.
“La nuova societ� � stata costretta a partire in ritardo. C�� una
buona base, costituita da giovani di belle speranze affidati al
tecnico Padalino che conosce bene l�ambiente. Poi, in squadra ci sono Agnelli e il bomber Giglio. Credo, per�, che ci sia ancora
bisogno di gente di categoria. In questo girone attualmente vedo lᄡIschia al di sopra di tutte. Da non sottovalutare anche lᄡaltra campana Gladiator”.

Stessa situazione per il Taranto. I dirigenti hanno tesserato nelle ultime ore alcuni calciatori di provata esperienza.
“Il Taranto per il momento sembra in una posizione intermedia
nella griglia di partenza del campionato. Anche qui sono stati
ingaggiati elementi di buona levatura come Cordua, gli attaccanti Sarli e Cosa, l�under Catalano del Bari. Il Taranto ha gi� avuto modo di misurarsi in passato con la serie D. Questo potrebbe essere un vantaggio. Certo, l�organico va completato”.

Il Brindisi � reduce da un�annata deludente. Pu� essere la volta buona per il salto di qualit�?
“Ci sono stati alcuni cambiamenti. Lᄡallenatore Francioso sta
plasmando un collettivo di buon livello, con tanti giovani
interessanti. Da seguire il centravanti argentino Villa. Ma, ci
vorrebbe qualche rinforzo per diventare competitivi”.

Bisceglie e Monospolis sono le matricole, ma possono contare su un�intelaiatura gi� collaudata.
“Il Bisceglie aveva gi� un organico di qualit� in Eccellenza, con i
vari Lafortezza, Moscelli, Ingrosso, Logrieco. � una formazione
da quartieri alti, come pure il Monospolis che tra le 8 pugliesi
presenti nel girone mi sembra la pi� in palla. Giocatori come
Montaldi, Pereyra e De Tommaso sono una garanzia “.

Quali prospettive per Fortis Trani, Grottaglie e Nard�?
“La Fortis � la solita mina vagante. Occhio all�attaccante
argentino Vicentin. Grottaglie e Nard� hanno dovuto puntare sui
giovani. L�obiettivo minimo � la salvezza, ma ci sar� da lottare
“.

Infine le lucane Potenza e Matera, anchᄡesse nobili decadute.
“Il Potenza si riaffaccia inDdopo lᄡennesima ricostruzione. Il
traguardo � la permanenza. Qualcosa in pi� potr� fare il Matera
che sembra poter disporre di cospicue risorse finanziare”.

Fonte: La Gazzetta dello Sport