Calcioscommesse, tutti i deferimenti

0
23 views

Ci sono anche Antonio Conte, Simone Pepe e Leonardo Bonucci nell�elenco dei deferiti che questa mattina la Procura federale ha inviato alla Disciplinare in merito al secondo processo sportivo del Calcioscommesse. Conte � indagato per omessa denuncia in relazione alle partite Novara-Siena del 1� maggio 2011 e e AlbinoLeffe-Siena del 29 maggio 2011. La Procura non ha ritenuto di avere gli elementi per procedere con l�accusa di illecito sportivo: dovrebbe essere scongiurato quindi il rischio di una lunga squalifica per il tecnico, che dovr� comparire davanti alla Commissione disciplinare il prossimo 2 agosto a Roma.

BONUCCI E PORTANOVA � Pi� grave la situazione di Leonardo Bonucci: il difensore della Juventus � indagato per illecito sportivo, cos� come Daniele Portanova, Andrea e Salvatore Masiello, Alessandro Parisi e Nicola Belmonte. I fatti risalgono a Udinese-Bari del 9 maggio 2012. I giocatori in questione, che ai tempi giocavano nel Bari, sono indagati per aver, in concorso tra di loro e con altri soggetti non tesserati e altri ancora non identificati, posto in essere “atti diretti ad Alterare lo svolgimento ed il risultato della gara, in funzione di un over con pareggio tra le due squadre”. C�� anche l�aggravante dell�”efffettiva Alterazione dello svolgimento e del risultato finale”.

PEPE � Sempre per i fatti legati a Udinese-Bari, � stato deferito anche Simone Pepe, all�epoca giocatore dei friulani. L�accusa � meno grave: omessa denuncia per aver “violato il dovere di informare la Procura federale, omettendo di denunciare i fatti integranti illecito sportivo”.

DI VAIO ラ Tra gli indagati risulta anche Marco Di Vaio: omessa denuncia anche per lᄡex attaccante del Bologna, in merito allᄡincontro Bologna-Bari del 22 maggio 2010.

LECCE E GROSSETO � Tra le societ� sotto accusa, quelle che rischiano di pi� sono Lecce e Grosseto: indagate per responsabilit� diretta potrebbero essere a rischio retrocessione. Il Siena � invece a rischio penalizzazione per responsabilit� oggettiva.

DALL�UDINESE AL TORINO � Deferimento per responsabilit� oggettiva anche per Udinese, Bologna, Sampdoria, Siena e Torino. Le cinque societa, attualmente in serie A, sono state deferite per fatti addebitati a loro tesserati. Sempre per responsabilit� oggettiva, sono stati deferiti AlbinoLeffe, Ancona, Bari, Novara, Portogruaro e Varese, che militano in divisioni inferiori. Il Siena non rischia la retrocessione, ma solo alcuni punti di penalizzazione: per la precisione, il club toscano dovr� rispondere per gli illeciti contestati ai propri tesserati sulle partite contro Novara, AlbinoLeffe, Torino, Varese e Piacenza. Prosciolto, invece, il Pescara e l�attuale presidente Daniele Sebastiani, ascoltato in Federcalcio, cos� come l�ex direttore sportivo Lucchesi, in relazione alla partita Pescara-AlbinoLeffe del febbraio 2011.

PENALIZZAZIONI � Nel dettaglio, Sampdoria e Torino state deferite per responsabilit� oggettiva e presunta: entrambe rischiano di partire ad handicap nel prossimo campionato di A. Pi� precisamente, la Sampdoria � stata rinviata a giudizio per il presunto illecito sportivo commesso dal proprio ex tesserato Stefano Guberti nella partita Bari-Sampdoria 0-1 del 23 aprile 2011, mentre il Torino dovr� rispondere per l�illecito contestato all�ex tesserato Alessandro Pellicori per la gara Siena-Torino 2-2 del 7 maggio 2011. La Procura potrebbe chiedere per entrambe le squadre dai due ai quattro punti di penalizzazione. Rischia soltanto un�ammenda, invece, l�Udinese, deferita per responsabilit� oggettiva per l�omessa denuncia contestata all�ex tesserato Simone Pepe in relazione alla partita Udinese-Bari 3-3 del 9 maggio 2010.

Fonte: La Gazzetta dello Sport