Campilongo:”Abbiamo limiti caratteriali”

0
18 views

Campilongo:”Non riusciamo mai a fare il salto di qualità che vorremmo. Dovevamo chiudere la partita nel primo tempo e lo avevo detto anche negli spogliatoi ai miei. Il Primo tempo meritavamo la vittoria e forse anche il due a zero, ma il nostro problema è quello di non riuscire a chiudere la partita. Oggi lo potevamo fare due volte con Esposito, non ci siamo riusciti e nel secondo tempo ci siamo trasformati diventando un´altra squadra. Questa squadra va avanti così da inizio campionato: fa buone cose, poi… Non mi aggrappo al rigore, il pareggio il Lecco lo aveva meritato, ci ha messo in difficoltà con Chianese. Adesso devo analizzare cosa è successo nel secondo tempo alla mia squadra, forse ci è mancata l´umiltà, abbiamo pensato di poter chiudere facilmente la partita. Sull´espulsione ho chiesto all´arbitro il perchè della ripetizione della punizione, lui mi ha risposto che era regolamentare e mi ha buttato fuori senza che facessi niente. Oggi l´arbitro mi è sembrato molto nervoso, anche nell´occasione del rigore di Vieri sul quale probabilmente non è stato segnalato un fuorigioco. Agostinone? Non ha giocato dall´inizio perchè non potevo schierare tre piccoletti li davanti, già così non riusciamo a concretizzare il nostro gioco…Ho preferito schierare al suo posto Plasmati che comunque ha fatto bene. Per quel che concerne gli obiettivi stagionali non posso parlare con cognizione di causa perchè non conosco la classifica ma stare ad otto punti di distacco comporta tanta difficoltà nel recuperare. L´umore dello spogliatoio è quello di quando si butta in aria una partita che nel primo tempo meritavamo di vincere. Evidentemente questa squadra ha dei limiti caratteriali perchè non si può prendere gol dopo quattro minuti nel secondo tempo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui