Caos Serie B, Frattini: �Il Tar vorrebbe sospendere il campionato�

0
62 views

l Tar del Lazio avrebbe chiesto la sospensione del campionato di serie B visto il caos sul formato, a 19 o a 22 squadre. Ma l´ipotesi non � praticabile. Marted� mattina il presidente del Collegio di Garanzia del Coni Franco Frattini in un´intervista a InBlu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei, ha infatti ammesso: �Il fatto nuovo � che il Tar del Lazio oltre che sospendere la sentenza ha sospeso il campionato. � chiaro che se noi dovessimo aspettare la data dell´ordinanza collegiale che il Tar ha stabilito al 9 ottobre, vorrebbe dire che fino al 9 ottobre non si giocherebbe la serie B�. Da venerd� � prevista la quarta giornata del campionato cadetto in versione �a 19�, e fino al 9 ottobre si giocherebbe teoricamente la settima giornata.

Il 21 settembre, sempre venerd�, � convocato il Collegio per la decisione del formato. Dopo i fallimenti o non ammissioni, a vario titolo, di Avellino, Bari e Cesena, infatti, cinque squadre (pi� l´Avellino) avevano presentato ricorso per i ripescaggi. Lo stesso Tar del Lazio settimana scorsa ha disposto che vengano sentite Catania, Novara, Pro Vercelli, Siena e Ternana, che aspirano ai tre posti rimasti. Nel frattempo, le loro partite nei campionati di serie C, iniziato in questi giorni, sono state congelate. Intanto, per venerd� 28 � ancora prevista l´udienza davanti al Tribunale federale nazionale delle aspiranti ripescate che, in primo grado, si erano erroneamente rivolte al Coni.

La sospensione, per�, ribadisce Frattini, �mi sembra impossibile sotto il profilo della passione sportiva di milioni di tifosi�. Il Consiglio, che nonostante il parere contrario dello stesso presidente aveva gi� respinto un ritorno alle 22 squadre, �riesaminer� la questione in una composizione completamente nuova. Non presieder� io ma il componente pi� anziano d´et�. Il Collegio decider� se la serie B sar� a 22 o 19 squadre. Se si dovesse decidere che la B dovr� essere composta da 22 squadre, luned� prossimo si decider� quali saranno le 3 squadre che dovranno essere ripescate. Noi – conclude Frattini – non facciamo politica sportiva ma guardiamo alle norme�.

Frattini, ex ministro degli Esteri, e presidente della Societ� Italiana per l´Organizzazione Internazionale, ha ammesso che la situazione del campionato cadetto pu� essere anche pi� complicata della gestione di un evento internazionale come il G7: �In questo caso ci si confronta con milioni e milioni di sportivi e tifosi che non sentono e vedono ragioni. Fare il giudice in questa materia � molto complicato. Mi occupo – ha spiegato – di questioni ancora pi� delicate sia del G7 sia del calcio perch� mi occupo di processi di mafia. Ogni settimana scrivo sentenze sulle infiltrazioni mafiose nell´economia eppure devo dire che questo calcio qualche problema lo d�.

fonte: corriere.it