Carpi-Spezia 2-1: � di Melchiorri la firma che vale tre punti

0
26 views

Galvanizzato dal mercato e dal punto raccolto contro la capolista Palermo, lo Spezia va in scena al Cabassi di Carpi in quella che � la seconda giornata di ritorno del campionato cadetto.
Contro la bestia nera, Gallo conferma il 4-3-1-2 lanciando da subito il neo arrivato Mora: per il resto spazio a Di Gennaro tra i pali, difesa composta da De Col, Giani, Terzi e Lopez, lメex Spal al fianco di Bolzoni e Pessina, con Mastinu dietro il tandem dメattacco Granoche ヨ Marilungo. Out per infortunio Alberto Gilardino.
I padroni di casa se la giocano invece con un 4-4-2 che vede Colombi in porta, Pachonik, Poli, Ligi e Pasciuti dietro, Calapai, Sabbione, Verna e Belloni a centrocampo, Melchiorri ヨ Mbakogu coppia offensiva.

Il peggior attacco del torneo contro la seconda miglior difesa � imbattuta da cinque turni � si sfidano in quello che di fatto � uno scontro diretto per i play off. Separate da appena due punti, ma da quattro posizioni, emiliani e liguri mantengono fede alle proprie caratteristiche di gioco, creando fuochi di paglia dalle parti di Colombi e Di Gennaro: se da un lato � Calapai al quarto d�ora a tentare la conclusione dalla distanza non inquadrando per� la porta, dall�altro � De Col ad andare vicino al vantaggio dopo un bello e rapido scambio con Marilungo, anche se l�estremo difensore emiliano risponde presente, coprendo il proprio palo e deviando in corner.
Nonostante le poche occasioni create, lo Spezia ha comunque il merito di giocare la gara a viso aperto, mettendo in campo un ottimo palleggio anche grazie alla qualit� di un Mora gi� leader in mezzo al campo. Come di consueto, invece, il Carpi innalza il proprio bunker difensivo, tentando le ripartenze con i giocatori di maggior qualit� quali Melchiorri e Mbakogu: proprio l�attaccante nigeriano � protagonista alla mezz�ora, dapprima di una meravigliosa rovesciata terminata di pochissimo a lato, quindi di un colpo di testa ravvicinato su situazione di corner, neutralizzato dall�ottimo riflesso di Di Gennaro.
La ripresa si apre subito con una palla gol al 3′ per lo Spezia, vicinissimo all�uno a zero con il destro tentato da Bolzoni, di non molto alla sinistra di un Colombi battuto. Dentro anche Palladino e Forte � fuori Mastinu e Marilungo � per dare freschezza al reparto offensivo aquilotto, mentre tra le fila dei padroni di casa Belloni cede il passo a Saric. Sostituzioni che di fatto sbloccano a cavallo della mezz�ora la casella delle reti: al 25′ � Mbakogu a ribadire in rete la sfera dopo una mischia in area, ma il vantaggio degli uomini di Calabro dura esattamente 120 secondi, perch� � Capitan Terzi a ristabilire i conti, sfruttando al meglio di testa la torre di Mora sugli sviluppi di un corner dalla sinistra.
Subito il pareggio, Bittante prende il posto di Calapai e non di Melchiorri, che ripaga cos� la scelta del proprio allenatore con la rete del due a uno: splendido il filtrante di un ispiratissimo Mbakogu e preciso colpo sotto dell�attaccante ex Cagliari, che batte a tu per tu Di Gennaro, trovando la prima rete in maglia emiliana.
Colpite al cuore, le Aquile si giocano la carta De Francesco � out Pessina � ma � il Carpi a sfiorare il colpo del KO con uno scatenato Mbakogu, che dopo il pi� classico dei contropiedi trova una clamorosa traversa.
Minuti finali d�assalto dello Spezia, retti per� senza apprensione dalla squadra di Calabro, che si aggiudica cos� lo scontro, mettendo la freccia in classifica proprio ai danni degli aquilotti, sconfitti dopo cinque risultati utili consecutivi.
Lメincubo Carpi continua.

CARPI-SPEZIA 2-1

Marcatori: 69′ Mbakogu (C), 72′ Terzi (S), 78′ Melchiorri (C)

Carpi (4-4-2): Colombi; Pasciuti, Poli, Ligi, Pachonik; Belloni (66′ Saric), Verna (87′ Mbaye), Sabbione, Calapai (78′ Bittante); Mbakogu, Melchiorri. A disp.: Serraiocco, Brunelli, Capela, Concas, Giorico, Malcore, Brosco, Nzola, Saber. All.: Antonio Calabro.

Spezia (4-3-1-2): Di Gennaro; De Col, Terzi, Giani, Lopez; Pessina (83′ De Francesco), Mora, Bolzano; Mastinu (58′ Palladino); Granoche, Marilungo (69′ Forte). A disp.: Bassi, Manfredini, Capelli, Ceccaroni, Juande, Augello, Corbo, Maggiore, Masi. All.: Fabio Gallo.

Arbitro: Giua

Ammoniti: Ligi (C), De Col (S), Lopez (S), Pasciuti (C), Colombi (C)
Espulsi:

fonte: speziacalcionews.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui