CARPI: Terigi, “Cresciamo insieme”

0
18 views

Voglia matta quella di Leonardo Terigi (20), rinforzo di questo mercato di gennaio per l´ambizioso Carpi del Presidente Caliumi.

Dopo sei mesi nella naftalina crotonese, il difensore centrale viareggino ha finalmente l´occasione per dimostrare stabilmente anche tra i “grandi” le sue qualit�, dopo i successi (Campionato, Coppa Italia e Supercoppa tra il 2008 e il 2010) ai tempi della Primavera del Genoa, della quale era capitano.

Riconquistare il campo prima e il Grifone poi, ecco il diktat 2012 sulla rotta Carpi – Genova: 271 km, utili a recuperare tutto il tempo perduto tra panchina e tribuna.
In ESCLUSIVA per TMW la smania di successo del ragazzo cresciuto nel mito di Nesta (35).

Leonardo, hai accettato un declassamento di categoria pur di giocare. Un piccolo passo indietro: perch� non hai giocato a Crotone?
“A inizio anno ero partito con altre aspettative, e credo anche il Crotone. Naturalmente gli eventi si sono susseguiti, alcuni giocatori sono rientrati in rosa e sono stato chiuso. Da l� la scelta di trovare una squadra per giocare. L´anno scorso ho fatto 3 presenze, quest´anno solo una, praticamente � un anno e mezzo che sono fermo. Ha influito la scelta di giocare, non sto a vedere la categoria”.

Come mai Carpi per riemergere?
“� la squadra che ha spinto di pi� per avermi. Il DS Giuntoli, addirittura il 24 dicembre, � venuto a Viareggio per convincermi ad accettare Carpi. C´erano anche Frosinone, Reggiana, Lanciano, ma il Carpi ha spinto di pi�, e d´accordo col Genoa, ho accettato senza pensarci su due volte”.

Proprio il Frosinone sembrava ad un passo dall´acquisirti. E poi?
“L´interesse era fortissimo, perch� come mister c´� Corini che l´anno scorso mi fece esordire in Serie B a Crotone. Da quello che so mi rivoleva fortemente, e per questo lo ringrazio. Ma Carpi ha spinto davvero tantissimo, e di questo sono orgoglioso”.

Hai l´amaro in bocca per come � andata questa prima parte di stagione?
“Il mister doveva fare le sue scelte, eravamo in tanti come difensori centrali. Poi nella vita non si pu� piacere a tutti…”.

Sei a Carpi con la formula del prestito secco, ma il tuo cartellino � in compartecipazione tra Genoa e Crotone, con un contratto fino al 2013: il tuo sogno � quello di tornare sotto la Lanterna?
“Sarebbe un sogno. Genoa rappresenta la storia del calcio, � stata la prima societ� fondata nella storia del pallone italiano. Sono per� consapevole che c´� tanto da lavorare per tornare l�”.

Che ambiente hai trovato a Carpi?
“Mi sono integrato subito bene, i ragazzi sono tutti eccezionali, la societ� � buona e ha molta ambizione”.

L´obiettivo stagionale di squadra �?
“La salvezza, per� realisticamente entrare nei play off, visto che siamo al terzo posto”.

E il tuo personale?
“Giocare e migliorarmi. Il mio idolo � Nesta, ne ho di strada da fare…”.

Fonte: tuttomercatoweb