Carpi-Ternana: il comunicato del club emiliano

0
21 views

In merito allメOrdinanza del Sindaco di Reggio Emilia, Dottor Graziano Delrio, che ha decretato la NON disputa della gara Carpi Fc 1909-Ternana, in programma domenica 05 febbraio 2012 alle ore 14.30 allo Stadio Giglio di Reggio Emilia, apparsa sugli organi di stampa nel primo pomeriggio di oggi, il Carpi Fc 1909 vuole precisare quanto segue:

1) Lo stadio �Giglio�, struttura ospitante della suddetta gara non appartiene al Comune di Reggio Emilia, bens� risulta al momento gestito dal curatore fallimentare della societ� �A.S. Reggiana 1919�
2) La nota relativa alla posizione del Sindaco � stata comunicata alla Ns Societ� solo attraverso organi privi di poteri relativi a questa decisione, a mezzo fax, alle ore 13.30.
3) Gli organi preposti a tale decisione, nello specifico Questura e Prefettura di Reggio Emilia non hanno ancora espresso parere sfavorevole alla disputa della gara in questione. La Questura, inoltre, come da verbale, a patto che vengano eseguite le prescrizioni previste durante il sopralluogo effettuato nel corso della mattinata odierna, ha dato parere favorevole alla regolare disputa della gara, con la presenza degli organi competenti, su tutti il Dott. Antonio Stavale, Vice Questore Aggiunto della Questura di Reggio Emilia, i dirigenti dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale.
4) Il parere della Lega Pro, organizzatore del Campionato, ha regolarmente confermato la gara in programma, come da comunicato odierno, a firma del Presidente Avv. Mario Macalli.
5) La terna arbitrale designata ha gi� raggiunto la sede del ritiro in loco, a dimostrazione di come la viabilit� verso il Comune di Reggio Emilia sia regolare.

Concludendo, la societ� Carpi Fc 1909 si dissocia da quanto espresso dall�Ordinanza del Sindaco e si riserva di presentarsi regolarmente al sopralluogo decisivo in programma domani, domenica 05 febbraio 2012, alle ore 10.00, presso lo Stadio �Giglio�, come da verbale del 04 febbraio 2012 rilasciato dalla Questura a firma del dott. Antonio Stavale.

Fonte: tuttolegapro