Catanzaro-Melfi 1-0: Razzitti firma il gol salvezza per i calabresi, ma quanta sofferenza!

i impiega oltre unメora il Catanzaro a scardinare la resistenza di un Melfi senza troppe motivazioni e mordente con la testa ai playout inevitabili. Alla fine le Aquile riescono a portare a casa tre punti fondamentali che permettono loro di evitare gli spareggi retrocessione e assicurarsi una sofferta salvezza. Autore del gol: Razzitti.
Folla delle grandi occasioni al Ceravolo. Oltre seimila gli spettatori. Senza Patti e Maita Erra rispolvera il 4-4-2 con Caruso esterno di sinistra e Razzitti e Agodirin in avanti. Ritmi blandi nelle prime fasi.Primo modesto affondo per il Catanzaro al dodicesimo con Mancuso che recupera un pallone sulla tre quarti serve beranrdi che entra in area ma non calibra bene la conclusione che � debole addosso al portiere Gagliardini. Sul capovolgimento di fronte il Melfi si procura un corner reso innocuo da un rinvio di Agodirin arretrato a centro area. Al diciottesimo mischia in area dopo in corner di Orchi la difesa lucana respinge. Al ventiduesimo punizione di Mancuso da posizione decentrata, la retroguardia ospite rimedia senza troppe difficolt�. Un minuto dopo Mancuso pesca Agodirin che entra in area ma tira malamente a lato del portiere Gagliardini. Al venticinquesimo Olivera perde un pericolosissimo a centrocampo ne approfitta all�ex Tortolano che ci prova di destra, sfera sul fondo. Il Melfi si fa vedere dalle parti di Grandi con due conclusioni dalla distanza di Tortolano al termine di altrettante azioni di contropiede. Le Aquile creano ma la lucidit� sotto porta manca. Al trentaduesimo il Catanzaro si divora una doppia occasione. Prima un conclusione da due passi di Agnello neutralizzata da Gagliardini, sulla respinta cerca Caruso il pallonetto ma la mira non � delle migliori. Allo scadere del tempo colpo di testa di Orchi su azione di calcio d�angolo, nessun brivido per Gagliardini. Nel recupero destro di Agnello sfiora l�incrocio dei pali. Ripresa con Calvarese al posto di Squillace sulla fascia. Non cambia la musica, anzi il Melfi sembra pi� vivo e con Tortolano e con il nuovo entrato Canotto crea qualche apprensione. Poco prima del ventesimo il gol del sollievo. Agodirin controllo un buon pallone e scarica in area per Mancuso che fornisce un assist al bacio a Razzitti. Il centravanti bresciano batte Gagliardini in uscita. Alla mezzora Calvarese termina in at erra in area dopo un contatto con un avversario. L�esterno giallorosso reclama il rigore ma l�arbitro lascia correre. Poco dopo il Melfi sfiora il pareggio con un calcio di punizione di Amelio respinto in extremis da Grandi. Poco prima del quarantesimo ci prova ancora Amelio e ancora pronto � l�estremo difensore giallorosso. Dopo questo brivido la gara si spegne progressivamente.

CATANZARO-MELFI 1-0

Marcatori: 18´st Razzitti

CATANZARO: Grandi, Bernardi, Orchi, Ricci, Squillace (1´st Calvarese), Mancuso, Agnello, Olivera, Caruso (17´st Garufi), Razzitti, Agodirin (44´st Vitale) A disposizione: Scuffia, Caselli, Barillari, Foresta, Fulco, Firenze Allenatore: Erra

MELFI: Gagliardini, Cason, Silvestri, Petta, Colella (3´st Amelio), Longo, Zan�, Soumar�, Finazzi, Tortolano (22´st Ingretolli), Masini (14´st Canotto), A disposizione: Santurro, Giron, Petrucciolo, Amelio, De Montis, Canotto, Boscolo Allenatore Ugolotti

Arbitro: Baroni di Firenze

Note: Spettatori 6695 di cui 5761 paganti. Ammoniti Agnello, Mancuso, Colella, Orchi, Grandi. Angoli 6-4 per il Melfi

fonte: catanzaroinforma.it