CdS – Pazienza in pole per la panchina

Michele Pazienza, allenatore dell'Audace Cerignola

Ecco quanto riportato in data odierna sulle colonne regionali del Corriere dello Sport.

Continua il casting per il successore di Delio Rossi sulla panchina del Foggia. Al momento la maggior parte delle indiscrezioni vede Michele Pazienza come possibile nuovo allenatore dei rossoneri: il tecnico sanseverese al momento sarebbe in pole position, davanti al suo maestro Pasquale Marino. I due erano a Foggia nella stagione 2002/2003, quando il tecnico siciliano condusse i satanelli alla vittoria del campionato di Serie C2: l’ex centrocampista fu proprio uno dei protagonisti di quella straordinaria cavalcata, tanto da sbarcare nell’estate seguente – con un atipico triplo salto – in Serie A all’Udinese.

PAZIENZA IN POLE. Effettivamente Pazienza è un tecnico giovane, che ha fame. E soprattutto ha fatto tanto bene negli ultimi anni: dopo due esoneri a Pisa e Siracusa, l’anno e mezzo sabbatico gli ha fatto molto bene. All’Audace Cerignola l’allenatore classe ’82 è completamente rinato: la prima stagione ha centrato il settimo posto, mostrando a sprazzi il miglior gioco del campionato di Serie D. Al secondo anno poi il capolavoro con la vittoria del girone H dominato in lungo e in largo dalla compagine ofantina grazie all’impronta tattica data dall’allenatore. La conferma è arrivata in Serie C: l’esordio tra i professionisti dopo ottanticinque anni, i gialloblù non hanno giocato il solito campionato da ne-promossa. E per questo Pazienza piace al Foggia: è un tecnico senza paura, capace di dire la sua in qualsiasi circostanza. Senza avere – a differenza di molti – un dettame tattico da utilizzare obbligatoriamente: a Cerignola è riuscito a passare con disinvoltura dal 4-3-3 al 3-5-2. Da calciatore ad allenatore del Foggia: stuzzica il precedente con De Zerbi, suo compagno di squadra ai tempi della Serie C2. Il tecnico bresciano cominciò la sua ascesa da allenatore proprio rossonero, ora sorprende le big della Premier League con il suo Brighton in formato Europa League. Non solo De Zerbi ma altri precedenti recenti abbastanza illustri. Basti pensare a Pasquale Padalino e ovviamente a Delio Rossi: entrambi hanno difeso i colori rossoneri sia sul campo che in panchina. Il passato torna sempre di moda, anche per quanto riguarda il nome di Pasquale Marino. Sarebbe interessante rivedere il tecnico siciliano in Capitanata oltre diciannove anni dopo l’ultima volta: nel frattempo Marino ha allenato tra Serie A e Serie B. L’ultima esperienza nel 2021, a Crotone dove subentrò nel mese di novembre e venne sollevato dall’incarico a dicembre. Un nome importante che però, per il momento, sembra avere meno probabilità rispetto all’allievo Pazienza.