Cittadella, Finotto: �Qui si gioca a pallone, non a pallonate�

0
47 views

Alla prima uscita con il Cittadella, Mattia Finotto ha gi� fatto intravedere le sue qualit�, che ben dovrebbero sposarsi con il modulo e il pensiero di Roberto Venturato. Dopo pochi giorni di allenamento con i nuovi compagni non � lecito pretendere grandi cose dall�attaccante, che da parte sua � contento della scelta fatta: �Mi sono avvicinato a casa, e quando ho saputo dell�interesse del Cittadella non ci ho pensato minimamente. Tutti mi hanno parlato bene di questa realt�: � una societ� seria, organizzata, e l�allenatore � bravo e competente�. Finotto si � gi� fatto un�idea dell�ambiente: �C�� un bel gruppo di ragazzi, uno spogliatoio che vedo unito, cosa che non � affatto scontata. Lo staff tecnico mi sembra molto preparato, la scelta � quella giusta�. Per l�integrazione nei moduli e nel gioco di Venturato c�� tempo ma l�attaccante ha strizzato l�occhiolino al modo di stare in campo del Cittadella: �Oltre alle impressioni raccolte in giro, nell�amichevole contro il Chievo ho potuto constatare con mano il gioco della squadra. Ho visto organizzazione in campo, palla a terra: si vede che c�� un grande lavoro portato avanti. Qui si gioca a pallone, non a pallonate�. Venturato ha detto che si trover� bene con il modulo Cittadella: �Ho pochi allenamenti sulle gambe, per� penso di potermi integrare bene nel gruppo, e l�allenatore ha una bella concezione del calcio giocato, proprio come piace a me�. Venturato utilizza il trequartista dietro le due punte: �� perfetto, ho sempre giocato con le due punte, potrei invece avere qualche difficolt� con i tre attaccanti. Dovr� imparare bene i movimenti, che verranno naturali con il tempo�. Si vede prima o seconda punta? �Ritengo di poter fare entrambe le cose, ma sono pi� portato nel tagliare gli spazi, attaccare la profondit�. Sono queste le mie caratteristiche�.

Fonte: padovagoal.it