Cittadella, Gorini: �Dovremo giocare corti e compatti tra i reparti!�

0
37 views

Sabato al Tombolato arriver� la capolista Empoli, che in questo momento � la squadra pi� in forma della cadetteria. Quella che pu� vantare il miglior attacco del campionato, con la bellezza di 58 gol. E ben 36 sono stati realizzati da Francesco Caputo (21) e Alfredo Donnarumma (15), i primi due bomber della classifica dei marcatori. Un attacco da paura, che sicuramente metter� a dura prova la retroguardia granata. Il Cittadella, per�, con il Venezia � stata l�unica squadra ad aver mantenuto inviolata la propria porta dopo aver affrontato la squadra toscana. Un piccolo record, dato l�impressionante ruolino di marcia dell�Empoli. �I toscani hanno iniziato l�anno segnando quattro gol a tutti, sono in splendida forma e assai temibili�, sottolinea Edoardo Gorini, secondo di Venturato e un po� il tattico della squadra granata. �Beh, definirmi tattico � forse esagerato, perch� ci confrontiamo tutti assieme: io, l�allenatore e Musso. � un lavoro di squadra in tutti i sensi, durante la settimana, negli allenamenti e ovviamente nella preparazione delle partite. Ognuno porta le proprie idee nelle varie riunioni tecniche�. Gorini spiega come si studiano gli avversari. �Guardiamo le loro partite in video, tutti e tre assieme. Magari ne vediamo una diversa dall�altro, poi ci confrontiamo per studiare la strategia migliore da adottare�. Nella sua carriera da calciatore professionista Gorini � stato un difensore centrale di tutto rispetto. Ma come si fermano due attaccanti come Caputo e Donnarumma? �Guardando le partite dell�Empoli ti accorgi chiaramente che la squadra di Andreazzoli non � solo nei due attaccanti. C�� un gruppo che propone un gioco che alla fine valorizza le loro caratteristiche di grandi terminali offensivi. Per arginarli servir� un Cittadella molto corto e compatto tra i reparti, in grado di attuare un pressing asfissiante sul portatore di palla avversario. � l�unico modo di tenere testa a questo Empoli che sta correndo a mille�.

Fonte: Gazzettino.