Cittadella, Iori: �Siamo al quarto posto circondati da squadroni, inutile fare drammi�

0
29 views

Mai banale, il capitano. Al ritorno al campo dopo il ko con il Novara, Manuel Iori � il primo a fare autocritica. Ma tiene anche a mettere i classici puntini sulle �i� di fronte a certi mugugni dei tifosi. �In questo momento dovremmo volare sulle ali dell�entusiasmo, invece noi per primi, soprattutto quando giochiamo in casa, siamo ancorati da una certa pesantezza che ci portiamo dentro�, spiega il regista del Cittadella. �Succede perch� vogliamo rimanere l� in alto e sappiamo che per riuscirci dobbiamo vincere anche partite complicate come quella di domenica. Evidentemente abbiamo dei limiti, per�. Per�? �Per� credo che vada fatto un altro ragionamento. Se una squadra fa tanto bene per un periodo abbastanza lungo, si creano � nella gente, ma anche in noi stessi � aspettative alte. Sono aspettative che, in questo momento, in casa non sono ripagate e ne deriva un generale stato di malumore. In realt�, se guardiamo la classifica, siamo quarti e racchiusi tra rivali che hanno speso molto pi� di noi come Empoli, Frosinone, Palermo, Bari, Cremonese e Parma. Da un lato questo ci fa arrabbiare, perch� non mi pare proprio che sia il caso di fare drammi di fronte a un quarto posto. Dall�altro lato sappiamo bene che dobbiamo migliorare nel rendimento interno per restare attaccati a questo treno. Ma dico anche: rendiamoci conto di chi siamo, ricordiamoci da dove siamo partiti e dove siamo adesso�. I tifosi ci hanno fatto la bocca e i risultati dell�ultimo turno, non ultimo il ko del Palermo nel posticipo con il Foggia, acuiscono il rammarico per una classifica che potrebbe essere ancora migliore. �Probabilmente si � alzata l�asticella e noi non siamo ancora pronti per superarla. Ma la Serie B � questa, vale per noi come per gli altri. Pensate al Bari, che � stato 5 giornate senza successi, ha vinto l�ultima gara e adesso � di nuovo l�. Ecco, non vorrei che si guardasse solo il bicchiere mezzo vuoto�.

Fonte: Mattino di Padova

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui