Cittadella, Venturato: �Spesso si deve cambiare per cercare stimoli in pi�

0
41 views

Mister Venturato, quando ha salutato il gruppo nella cena dello scorso 12 giugno al �Tezzon� s�immaginava che lo avrebbe ritrovato cos� diverso? 9 i calciatori ceduti o svincolati, altrettanti i nuovi arrivati. E altre operazioni, in un verso o nell�altro, si concretizzeranno a breve. �Quando una squadra realizza qualcosa di estremamente positivo come abbiamo fatto noi � naturale che i suoi giocatori siano richiesti, inoltre molti hanno manifestato la voglia di provare un�esperienza diversa. Abbiamo valorizzato le loro qualit� e questo ci ha portato a trovarci in questa situazione. Da un lato dispiace, dall�altro siamo soddisfatti di quanto abbiamo ottenuto tutti assieme. Ripartiremo con tante persone nuove, che hanno sicuramente voglia di mettersi in discussione e fare bene, arrivando qui con entusiasmo�. Pare di capire che tutto questo fosse fisiologico. �Nel calcio spesso si deve cambiare per cercare di avere stimoli in pi�, anche se non � semplice farlo e anche se il nostro era comunque un gruppo che aveva qualit� e delle basi da cui si poteva ripartire. Si � scelto di modificarlo molto, dando delle opportunit� a chi aveva avuto richieste e puntando su giocatori che magari hanno caratteristiche diverse e sono pi� giovani. Ci sar� da ricostruire tanto e lavorare molto, con umilt�, per mantenere quanto � stato fatto in questi anni. Sarebbe stato un compito stimolante se avessimo mantenuto lo stesso gruppo, lo sar� ancora di pi� avendo cambiato tanto�.
Con tanti cambi, cambieranno gli obiettivi� �L�obiettivo � dare un�identit� alla squadra e, allo stesso tempo, cercare il risultato, perch� nel calcio non basta essere belli. E occorre essere veloci nel costruire: non abbiamo un anno di tempo per riuscirci ma all�incirca un mese, con la Coppa Italia si comincer� presto (il Citta debutter� nel secondo turno, il 5 agosto, ndr) e poi arriver� subito il campionato�.

Fonte: Mattino di Padova