D�Alessandro: �Pensiamo ad una gara alla volta�

0
15 views

La Reggiana non si deve fidare del Foggia, nonostante la classifica dica ultimo posto ed enormi difficolt� nel centrare i tre punti: Matteo D�Alessandro � uno dei pi� giovani in casa granata, ma nell�analizzare la prossima sfida dei granata dimostra la maturit� di un veterano. Col difensore scuola Genoa facciamo il punto della situazione, partendo dalla vittoriosa trasferta di Verona.

Com�� stato andar via da Verona con i tre punti in tasca?
�E� stata una gioia inattesa e forse per questo ancor pi� bella: la definirei una vittoria del gruppo, visto che i vari Romizi, Manfredini e Ferrari sono stati bravissimi nel farsi trovare pronti�.

Ugolotti, mister del Foggia, ha dichiarato che a livello di panchina la Reggiana � probabilmente inferiore al Verona: alla luce di quanto appena detto, che ne pensa?
�Purtroppo i fatti, finora, danno ragione a lui: abbiamo affrontato partite con difficolt� di organico e non sempre siamo riusciti ad uscirne vittoriosi.
Il campionato, per�, � talmente equilibrato che fare un�analisi del genere diventa difficile: il Verona � la squadra che sta lass� e noi stiamo facendo un campionato importante: vediamo in queste ultime gare, prendendone in considerazione una alla volta�.

Domenica si va a Foggia, contro lメultima in classifica: partita facile o insidie in arrivo?
�Ne abbiamo avuto dimostrazione a Cava e Marcianise: al Sud ci sono campi caldi, dove ci sono sempre delle insidie. Dobbiamo aspettarci una partenza a mille dei nostri avversari, magari anche qualche provocazione, ma siamo pronti: che poi loro siano ultimi e fatichino a vincere questo � un dato di fatto, ma non ci far sottovalutare l�impegno�.

Verona ha lasciato in dote un paio di infortuni importanti. Come ripartir� la Reggiana?
�Ci dispiace parecchio, sia per Rossi che per Zini, visto che il loro contributo � stato fondamentale: la vittoria di Verona ci ha dato grande spinta a livello di morale ma ci ha tolto giocatori importanti, sta a noi sopperire alle loro assenze, oltre a quella di Saverino�.

Domenica, visto che non ci saranno Zini e Stefani, dovrebbe partire titolare: � pronto?
�S�, spero di scendere in campo e di farmi trovare pronto, in un periodo dove c�� bisogno di tutti: per noi giovani � un�occasione per dimostrare che possiamo dare una mano, dando il nostro contributo per questa maglia�.

Come valuta la sua prima stagione tra i pro?
�Per chi viene dal campionato Primavera � sempre difficile, ma sono contento di essere approdato in una citt� che ama il calcio ed in una Reggiana competitiva, che ha giocatori importanti. Ho trovato abbastanza spazio, forse un po� meno di quanto speravo, ma sono pronto a dare tutto quando sar� chiamato in causa�.

Per chiudere, la Reggiana crede al primo posto?
�Vogliamo arrivare il pi� in alto possibile, ma nello spogliatoio c�� il desiderio, come detto prima, di concentrarsi su una gara alla volta, per essere sempre carichi e concentrati alla domenica. Dobbiamo puntare sempre ai tre punti senza perdere la nostra identit�, che � quella di cercare il risultato attraverso il gioco�.

Fonte: l´Informazione di Reggio