Dopo il fallimento sarà salvo il titolo sportivo. Il mondo del calcio sta cercando le soluzioni

0
45 views

Il presidente nazionale del CONI Gianni Petrucci (nella foto) ha lanciato un´idea che può rivoluzionare e “bonificare” il mondo del calcio. Lanciata due giorni fa, la proposta è stata raccolta da Carraro, che ha chiesto a tecnici specializzati di studiare una bozza di progetto da presentare al prossimo Consiglio Federale che si terrà il prossimo 17 marzo. Analizzando il momento difficili di tantissime società professionistiche il mondo dello sport e soprattutto quello del calcio, sta studiando una soluzione che sul modello-Fiorentina, salvaguardi le città e le tifoserie legate a società calcistiche sull´orlo del fallimento. In sostanza si cercherà di salvare il titolo sportivo, in presenza di società fallite, per rimetterlo (attraverso la Federazione) nelle mani del sindaco, il quale si farà garante di cercare gli imprenditori giusti per dare continuità alla squadra della propria città. Si vuole evitare che squadre blasonate e con corposi bacini di utenza siano costrette a scendere sensibilmente di categoria per poter riprendere “in bonis” la propria attività. Molte città, penalizzate da dirigenti incapaci, squattrinati o sfortunati, grazie a questa soluzione potrebbero evitare l´umiliazione di dover scendere tra i dilettanti per poter rivedere all´opera la squadra locale. Con questo provvedimento, in questo momento storico, si adotterebbe una specie di condono o sanatoria che farebbe felici migliaia di tifosi di tutta Italia. Probabilmente, però, trattandosi di materia fallimentare che riguarda sfere economiche-finanziarie anche di grande portata, non sarà sufficiente il potere decisionale del mondo del calcio. Per provvedimenti epocali di questo genere si dovrà necessariamente far ricorso al Parlamento. Una svolta di così grossa portata ha bisogno di una legge dello Stato. Comunque, il fatto che persone autorevoli come Carraro e Petrucci ne abbiano già parlato pubblicamente, lascia ottime speranze sulla fattibilità dell´idea. Una cosa è certa, dopo le affermazioni di Petrucci la parola fallimento fa sicuramente meno paura di prima, forse anche ai tifosi del Foggia.