Fares: “Ricordare le vittime di Viale Giotto � un dovere”

Ecco le parole di Lucio Fares, Presidente del Foggia Calcio, e di Mimmo Caldarulo, Presidente Associazione Parenti Vittime Crollo Viale Giotto, nella presentazione della maglia che domani il Foggia Calcio indosser� entrando in campo ad Ascoli Piceno, in memoria delle vittime del crollo:

Lucio Fares: “Mi preme sottolineare che parlo a nome di tutti i componenti della societ� del Foggia Calcio. Quella di Viale Giotto � stata la pi� grande tragedia che ha colpito la citt� dal dopoguerra in poi. Tutti abbiamo ancora nella mente quel crollo e delle persone che scavavano nelle macerie per salvare qualche vita. Ricordo il padiglione della Fiera di Foggia con le 67 vittime, il cordoglio del Presidente della Repubblica Ciampi e di sua moglie. Parlo con commozione perch� � una tragedia che ha colpito tutta la citt� ma anche tutta l´Italia. Dopo ci siamo responsabilizzati per evitare episodi del genere. Noi come Foggia Calcio abbiamo sempre onorato questo ricordo anche perch� ognuno di noi ha il dovere e l´obbligo di ricordare quelle 67 vite spezzate. Quest´anno ricorre il 18� anniversario e vogliamo onorare le vittime con una maglia che i nostri giocatori indosseranno prima di Ascoli ed in cui saranno presenti nel cuore tutti i nomi delle vittime. Ribadisco la nostra commozione in questo giorno, anche se il ricordo di Viale Giotto accompagner� per sempre la nostra comunit�. Mi auguro che una tragedia del genere non avvenga pi� da nessuna parte del mondo, perch� lasciano il segno.

Mimmo Caldarulo: “Queste cose ti aprono il cuore. Fare questa conferenza oggi ha ancora pi� valenza del ricordo. Il Foggia Calcio ci � sempre stata vicina come societ�, nella persona di qualsiasi presidente ed il loro simbolo. Siamo contentissimi dell´iniziativa di quest´anno perch� � partita tanto tempo fa e si � fatto un lavoro enorme. La Lega di Serie B ha dei limiti che non si possono superare, ma vedere quel cuore e quel monumento che ricorda quelle vittime mi fa commuovere. Parlo a nome mio e di tutti i parenti delle vittime che sarebbero voluti essere tutti qui. Ringraziamo di cuore e sentitamente la propriet� e tutto il Foggia Calcio, dalla prima all´ultima persona per la loro vicinanza perch� questa cosa � stata fatta col cuore. Ringrazio anche Colucci perch� era entusiasta di questa cosa e ci teneva particolarmente, anche se oramai non fa pi� parte della societ�. Una parola di ringraziamento va anche al Sig. Tolomei. Non voglio dilungarmi e d� un in bocca al lupo al Foggia Calcio per tutto e sono convinto che se non ci sia una base di umanit�, di reciproco rispetto, di cortesia, non pu� esserci nemmeno sport”.

foto: Federico Antonellis