Foggia con dedica: vittoria per Ginestra

0
25 views

Il Foggia centra l�exploit (2-0), il sesto della stagione lontano dallo Zaccheria, dedicando l�importante successo contro la Reggiana a Paolo Ginestra. Il portiere titolare, per la prima volta assente, essendo rimasto a casa, nel Pesarese, dopo l�aggressione sub�ta marted� al campo di allenamento di Ordona, bersaglio di un gruppo di tifosi violenti. Il suo vice, Domenico Botticella, tra i migliori in campo, gli ha anche rivolto un caloroso appello a ritornare in squadra.

Voltare pagina – Prima di analizzare la vittoria, anche il tecnico Paolo Stringara si sofferma a parlare dell�increscioso episodio che ha coinvolto il suo portiere, nella volont� di voltare pagina. “� stata una cosa spiacevole, ma non dobbiamo pi� parlarne. Nel calcio purtroppo questi episodi possono succedere, ma la tifoseria del Foggia ci � sempre stata vicino e anche qui ci ha seguito. � normale che sia delusa”. Tre punti preziosi che allontanano i pugliesi dalla zona playout.

Formato esterno – Un successo che ha cancellato l�ennesimo flop interno. “Non � vero che allo Zaccheria la squadra gioca con timore. Ho un gruppo formato da molti giovani, strutturato per esprimersi meglio fuori casa. Sono soddisfatto perch� la squadra ha reagito bene cancellando subito la sconfitta di domenica con la Tritium. � stata una risposta importante. Adesso dobbiamo cercare nelle prossime partite, gi� da quella col Foligno, di fare ancora risultato per toglierci dalla zona-pericolo “.

Vice Ginestra – Tra i pali c�era il veterano Domenico Botticella, che venerd� ha compiuto 36 anni. Ha fatto il suo esordio in questo campionato. E si � distinto, con una gran parata su Gurma, prima del raddoppio di Defrel. “In certe situazioni l�esperienza � molto importante. Siamo tutti contenti per questo successo e lo dedichiamo a Paolo (Ginestra, ndr). � stato vittima di un fatto increscioso. Lo aspettiamo perch� continui a dare il suo contributo per il bene del Foggia”. Da foggiano doc, Botticella spezza per� una lancia per la tifoseria rossonera. “� da condannare quello che � successo, ma io conosco bene i nostri tifosi. Sono molto calorosi, episodi di questo genere non ne eranomai capitati. Per colpa di uno non si pu� generalizzare”. Al Giglio, ieri, hanno festeggiato il successo 92 tifosi pugliesi. Nella loro curva campeggiavano due striscioni: destinatario il patron rossonero, da tempo nel mirino della contestazione.
“Povera… Foggia mia bella” e “La tua presunzione…il tuo fallimento. Casillo vattene finch� sei in tempo”.

Fonte: La Gazzetta dello Sport
foto: antonello forcelli