Foggia, i ricordi dellᄡex Gigi Genovese

0
29 views

FOGGIA – Gigi Genovese � una delle icone del Foggia 1988-1989, l�ultimo capace di conquistare la promozione in Serie B, al termine di una difficile ma avvincente cavalcata. Una rincorsa insistita e decisa al secondo posto (ultimo utile per il passaggio di categoria) culminato nel match � spareggio sul neutro del Provinciale di Trapani contro il Palermo. Era il 4 giugno 1989. Ai rossoneri bastava un pareggio per avere la matematica certezza di salire in B. E cos� � stato. L�uno a uno finale con gol di (Barone e Auteri) scaten� la festa dei trecento coraggiosi scesi fino in Sicilia e, al contempo, fece esplodere lo stadio Pino Zaccheria, sui cui gradoni si erano raccolti pi� di diecimila tifosi per ascoltare la radiocronaca del match diffusa dagli altoparlanti. Una festa infinita, con la gente che rimase allo stadio fino a sera per attendere l�arrivo dei beniamini. �Non ci aspettavamo tutta quella gente � ci dice con un sorriso Genovese, a Foggia ospite della scuola di portieri di Domenico Botticella -.Tornammo in aereo dalla Sicilia e subito ci caricarono su un elicottero. Vedemmo in volo le luci dello Zaccheria accese ma non ne comprendevamo il motivo. Quando vedemmo tutta quella gente venimmo assaliti da una forte emozione�.

CRISI E SPERANZE – La gioia della promozione in B manca oramai da dieci anni da queste parti. La squadra rossonera � in crisi ed il sindaco sta facendo il possibile per salvarla, convogliando imprenditori intenzionati a dare una mano alla squadra di calcio cittadina. Genovese non prende neanche in considerazione la possibilit� che il Foggia sparisca: �Faccio gli scongiuri. Non pu� morire, anzi, mi auguro che possa ritornare a essere grande in breve tempo. L�augurio � quello che ci sia un progetto che possa riportare entusiasmo in questa citt�. L�entusiasmo � la base di tutto�.

fonte: Domenico Carella – corriere del mezzogiorno