Foggia-Juve Stabia, la parola noia non esiste

0
182 views
Getano Vitale in azione durante Foggia-Juve Stabia (foto: Antonello Forcelli)

Foggia-Juve Stabia è una sfida molto affascinante, una gara che nel corso della storia ha spesso regalato goal, spettacolo e colpi di scena.

Nella scorsa stagione questa partita era una delle ultime battute del percorso, in questo campionato una delle prime. A Foggia, nel posticipo serale un rigore di Berardocco e le parate del portiere Fumagalli stavano recitando un copione piacevole per Mister Pasquale Padalino. Ma a pochi minuti dal traguardo una magia di Simone Dell’Agnello scriveva il risultato di parità.

La partita è stata sempre ricca di sorprese:

18 marzo 2001 la vittoria della Juve Stabia in trasferta contro il Foggia, Bedin su eroe di quella partita. Poi Una sconfitta nel 2006 per 1-0 ed un pareggio nel 2007 con Castaldo protagonista nella squadra allenata da Ezio Capuano.

Nell’anno della promozione, 2011 Zeman da una lezione a Piero Braglia. Finisce 4-1 con Insigne e Sau scatenati. Mezavilla segna il goal della bandiera

Nel 2015 il Foggia di Roberto De Zerbi mette sotto la Juve Stabia dal punto di vista del gioco. Pali , Traverse, Pisseri ed una grande prestazione della difesa salva i gialloblu. Sainz Maza su calcio di punizione illumina la scena ma un autorete clamorosa di Potenza fara’ uscire le vespe dalla puglia con un punto importante.

Nel 2016 le vespe pareggiano allo Stadio Zaccheria una di sacrificio, Iemmello e Nicastro sono i marcatori della gara terminata 1-1

Foggia vs Juve Stabia 5 marzo 2017, i Satanelli vincono 1-0 fu un rigore di Mazzeo a consegnare tre punti pesanti al gruppo di Mister Stroppa.

Questo è solo uno spunto di riflessione della storia recente di questa partita allo Stadio Zaccheria di Foggia. Adesso tocca a Mister Zeman e Mister Novellino scrivere un nuovo capitolo di questa affascinante sfida.

fonte: magazinepragma.com