Galano: “Non siamo quelli visti a Cosenza, e non vediamo l�ora di dimostrarlo”

0
61 views

A Cosenza ha colpito un palo sullo 0-0 e poteva essere quello l�episodio della svolta in una gara che poi si � trasformata in un boccone amaro per il Foggia. Per Cristian Galano tanta delusione ma anche tanta voglia di tornare in campo nel prossimo match che vedr� i satanelli contrappositi al Lecce. Queste le parole dell�attaccante foggiano nella consueta conferenza stampa infrasettimanale, dopo la ripresa degli allenamenti: “Non credo sia stata la sosta a penalizzarci, anzi ci ha fatto bene per ricaricare le pile. La gara di Cosenza l�avevamo preparata benissimo e non ci aspettavamo di fare quella partita, sapevamo che avremmo incontrato un avversario determinato e aggressivo, purtroppo non siamo mai riusciti ad entrare in partita. L�abbiamo anche analizzata col mister per capire in cosa abbiamo sbagliato. Abbiamo anche parlato tra noi, non siamo riusciti a darci una spiegazione. Non devono pi� capitare partite cos� a una squadra come la nostra che vuole ambire a qualcosa di importante, peccato perch� era una partita alla nostra portata. Ci dispiace, ora testa bassa e con grande umilt� dobbiamo andare avanti, non facciamone un dramma, le partite si possono anche perdere a volte, sappiamo di non aver fatto bene ma non dobbiamo demordere. Se avessimo vinto magari tutti parlerebbero di Serie A, mentre adesso si parla di retrocessione o addirittura di esonero del mister.
Sabato ci aspetta un�altra battaglia, contro il Lecce, dato che � un derby, sar� una partita pi� sentita. Sicuramente sar� una gara difficile come tutte le partite, anche perch� il Lecce sta facendo molto bene in questo periodo, e noi vogliamo riscattare la sconfitta di Cosenza, e abbiamo tre partite in una settimana per farlo, vogliamo far vedere che non siamo quelli visti a Cosenza. Personalmente, siccome ho giocato tanti anni a Bari, sento molto questa partita e ci tengo a fare molto bene, � normale che sia cos�. Dobbiamo pensare a fare la nostra partita, a essere offensivi, abbiamo sempre giocato cos�, e credo che i risultati si siano visti, tranne nelle gare andate male, come ad esempio quella di Cosenza, in cui sbagliavamo anche le cose pi� semplici, una partita molto strana.
La mia condizione? Sto bene, ogni giorno mi alleno al massimo e non mi manca niente, credo anche di averlo dimostrato. Se il mister mi cambia ci pu� stare perch� magari ha bisogno di forze fresche o di cambiare qualcosa per mantenere il risultato. Il bilancio personale � positivo perch� credo di aver dato una mano alla squadra fino ad ora, e mi auguro di continuare cos�.
I troppi gol presi? Non ce lo riusciamo a spiegare il perch�, forse � per il modo offensivo in cui giochiamo, e magari cerchiamo sempre di costruire l�azione, e se troviamo una squadra come il Cosenza che corre su tutti i palloni pu� capitare di andare un po� in difficolt�. Per� molti dei gol subiti sono su palla inattiva. In questo momento non abbiamo vie di mezzo, abbiamo preso troppi gol ma non � colpa solo della difesa, bens� di tutta la squadra che fa la fase difensiva, sicuramente ci manca un po� di equilibrio. Ma bisogna sempre guardare avanti, cancellare e dimenticare Cosenza, io ho detto che il Foggia � forte e pu� fare molto bene, ma � ovvio che poi � in campo che bisogna dimostrarlo, per� abbiamo grandi potenzialit�. Siamo una squadra giovane e abbiamo degli alti e dei bassi, ma pu� capitare perch� ci sono anche gli avversari in campo. In questo momento non ci riesce sempre tutto bene e non � il massimo perch� manca la continuit�. Ma ogni giorno lavoriamo per migliorare.
La tifoseria? Come sempre ha dimostrato attaccamento, e noi dobbiamo dare una grandissima risposta perch� la meritano, non vediamo l�ora di tornare in campo, sappiamo che anche sotto questo aspetto � una partita importante.
Contro il Lecce � la prima volta che ci gioco e non vedo l�ora di scendere in campo. Nei derby di solito mi � andata bene perch� ho segnato sia quando ero a Bari, nel derby contro il Foggia e sia quando ero a Vicenza nel derby contro il Verona, e in entrambi i casi la partita � stata vinta per 1-0”.