Grassadonia: モIl gruppo sta lavorando benissimo. Venezia ottima squadraヤ

0
81 views

Le parole di mister Gianluca Grassadonia nella conferenza stampa pre-Venezia:

�Sono d�accordo con i miei giocatori sul fatto che cerchiamo e meritiamo la vittoria, che ci andrebbe a proiettare verso una continuit� di risultati positivi. Giocheremo contro una buonissima squadra, che si � compattata con Zenga cambiando struttura tattica, molto brava nelle ripartenze. Hanno mantenuto l�intelaiatura dello scorso anno e soprattutto fuori casa ha fatto molto bene. Ma noi abbiamo bisogno di vincere e crescere.

L�essere stato a Venezia per me cambia poco. � una tappa che ricordo volentieri, anche se ebbi problemi fisici. Ormai sono passati 15 anni ed il tempo passa, non sono pi� giocatore ma allenatore ed abbiamo necessit� di punti.

Dovrebbero capire tutti che ci sono delle problematiche che pesano e che abbiamo avuti forti problemi che i ragazzi sono stati bravi a debellare. C�� sempre una ricerca spasmodica della negativit� e del chiacchiericcio purtroppo. Vedo pessimismo sempre e comunque, ma credo sarebbe meglio se remassimo tutti nella stessa parte. Mi riferisco alle �patate bollenti� come l�esclusione di Galano, ho giocatori forti e devo fare delle scelte, cos� com�� importante trovare un equilibrio. Vedo situazioni che poco mi piacciono, anche se io penso al campo e dobbiamo essere bravi tutti a compattarci. Rincorriamo non per problematiche nostre, anche perch� la squadra secondo me sta lavorando bene nonostante quello che succede. La classifica non � bella e vogliamo uscire da questa situazione. Non mi piace piangere prima e lo sapete, ma in molti hanno finito con i crampi a La Spezia perch� avevamo perso il ritmo partita, come la Salernitana che ieri poi ha perso la partita. Non cerco giustificazioni ma difendo il mio gruppo che sta facendo benissimo.

Abbiamo il rientro di Camporese, Deli e Loiacono. Per altri valuteremo oggi perch� al momento sono ancora fermi, e dopo la rifinitura scioglieremo le riserve.

La squadra che avevo in ritiro era figlia anche di quella della passata stagione ed ho deciso di dare continuit� al lavoro dell�anno scorso, facendo anche bene in molte partite mentre in alcune, come Crotone, abbiamo steccato. Poi ho deciso di sfruttare la sosta ed il recupero di alcuni giocatori, ho deciso di provare il 4-3-1-2. Ho dovuto giocare con Gerbo e Kragl terzini per necessit�, altrimenti terzino destro avrebbe giocato Loiacono se non avesse avuto la febbre la sera prima.

Vedo lavorare il mio gruppo ed ho da rimproverargli davvero poco. Non dobbiamo appellarci a fortuna o sfortuna. La squadra ora ha recepito alcuni concetti e stiamo lavorando per metterne dentro altri. Dobbiamo far s� che il palo o la traversa vadano dentro. Abbiamo volont� di scalare la classifica perch� sappiamo di poterlo fare. Voglio che cresciamo dal punto di vista dell�attenzione ai particolari. I giocatori poi hanno sempre avuto grinta e bava alla bocca, ed abbiano sempre onorato la maglia.

Penso che le cose si costruiscano piano piano e si debba capire le problematiche oggettive che ci siano nelle situazioni. Ad oggi soffriamo la mancanza di un centro sportivo che ci possa dare la possibilit� di lavorare in un centro modo, mentre a volte ci capita di dover cambiare orari degli allenamenti o di condividere gli spogliatoi con altre persone. La societ� per� sta facendo grandi cose ed anche noi continueremo a farle al massimo.

Il Venezia viene da tanti risultati utili positivi e ci render� la vita difficile. Abbiamo bisogno dell�aiuto dello stadio cos� com�� stato anche a La Spezia, dove abbiamo avuto un seguito fantastico.

Io non lavoro sui numeri dei moduli ma sui concetti, cercando di mettere i giocatori nelle migliori condizioni. Nello specifico vi dico che giocare con Iemmello e Mazzeo vuol dire non giocare sul 4-3-3 perch� nessuno dei due pu� giocare sull�esterno. Se avessimo in campo Cicerelli e Galano si potrebbe quindi parlare di un 4-3-3. Chi scende in campo � perch� mi d� maggiori garanzie, con tutti i giocatori che si allenano al massimo. Alcuni sono arrivati in ritardo e pagano il mancato ritiro, portandosi dietro qualche acciacco. Kragl ha avuto due traumi che si porta dietro e difficilmente lo vedremo domani in campo. Abbiamo una rosa per� importante che ci pu� permettere di sostituire chi non c��.

Chiaretti si � allenato solo ieri a parte e lo valuteremo oggi.

Non abbiamo abbandonato del tutto il 3-5-2, ma abbiamo recuperato alcuni giocatori che ci possono dare soddisfazioni e vogliamo esaltarne maggiormente le caratteristiche. Gli attaccanti poi quando non segnano, soffrono e rischiano di diventare anche egoisti. Mi auguro che tutti gli attaccanti domani si sblocchino e ci facciano vincere la partita. Se poi dovessimo vincerla con un difensore, mi andrebbe bene comunque.

Ranieri come terzino � plausibile per domani. Lui giocava in quel ruolo nelle giovanili della Fiorentina ed � cresciuto davvero tanto, leggendo bene le situazioni ed � sempre concentrato ed attento.

Il nostro obiettivo � di fare quanti pi� punti possibili, ma dobbiamo viverla settimana dopo settimana e dare il massimo.

A Gori sta mancando la continuit�. Dopo la partita con il Carpi abbiamo fatto iniziato a giocare Mazzeo ed � stato penalizzato dal modulo. Ci ha dato risposte importanti a Cittadela e La Spezia, sono convinto che trover� il suo spazio perch� � un giocatore di grande valore.