Grassadonia: “Dobbiamo lavorare di pi� sulla fase di possesso palla”

0
54 views

Conferenza stampa infrasettimanale dell�allenatore del Foggia, Gianluca Grassadonia, dopo la sconfitta patita in quel di Crotone. Queste le sue dichiarazioni: “Da questa partita raccogliamo quello che c�� stato di buono, e cio� la lettura della gara. Vedendola dall�alto ho avuto l�idea che poi nel riguardare la partita � rimasta la stessa, e cio� che � stato giocato un buon primo tempo, con aggressivit�, cercando di non far giocare il Crotone. Del resto, quando incontri una squadra dall�altissima qualit� tecnica, devi esser bravo a non farla giocare, ad essere molto pi� possibile nella met� campo avversaria, e questo la squadra lo ha fatto. Da queste situazioni, su cui avevamo lavorato bene in settimana, abbiamo ricavato due occasioni che per� non siamo stati bravi a sfruttare, e di fatto la partita si sarebbe incanalata in una direzione diversa. La squadra sta cercando di sviluppare la giusta mentalit� che gli permetter� di non subire gli avversari. Nel primo tempo abbiamo concesso solo il colpo di testa di Budimir e il calcio di punizione di Firenze, quindi c�� stato sostanziale equilibrio. In sostanza, anche se sembra paradossale, abbiamo fatto una buona fase difensiva, mentre � mancata la fase di possesso palla, su cui dobbiamo continuare a lavorare, in modo da essere pi� bravi a trovare superiorit� numerica, ma abbiamo iniziato da poco e quindi serve tempo. Nella ripresa il secondo gol ci ha tagliato le gambe, poi sono arrivati il terzo e il quarto. Quello che mi conforta � che la squadra sia rimasta sempre compatta, nel senso che i gol subiti sono arrivati a difesa coperta e dobbiamo lavorare su errori singoli che ci sono stati, ma possiamo comunque guardare sempre il bicchiere mezzo pieno. La sconfitta � pesante, certo, ma ci dice che dobbiamo lavorare e allo stesso tempo avere grande convinzione perch� la strada � quella giusta.
La mia assenza in panchina? Non credo abbia influito sulla prestazione perch� le partite si preparano durante la settimana e i ragazzi avevano lavorato bene. Paradossalmente abbiamo sofferto di pi� con il Carpi che non contro il Crotone, sono stati decisivi gli episodi, e li abbiamo rivisti in video insieme ai ragazzi. Era importante che la squadra focalizzasse le cose fatte bene e gli errori fatti, seppure siano stati errori fatti giocando come squadra, perch� c�� stato equilibrio. Bisogna continuare a lavorare a testa bassa”.