Grassadonia: “Niente isterismi, continuiamo a lavorare con serenit�”

0
74 views

Si avvicina il derby contro il Lecce, e nella consueta conferenza stampa della vigilia, il tecnico rossonero, Gianluca Grassadonia, analizza la situazione del Foggia. Queste le sue parole a meno di ventiquattro ore dal match contro i salentini: “Avevo gi� detto che in questo ciclo di quattro partite ci sarebbero stati dei cambiamenti, ma non significa che chi non gioca domani � stato bocciato dopo la sconfitta di Cosenza. Quella partita va dimenticata ma fino a un certo punto perch� ci aiuta a capire quello che non siamo riusciti a fare, e a capire che dobbiamo trovare una continuit�. Inoltre dobbiamo entrare nell´ottica che anche se abbiam fatto 12 punti sul campo, ne abbiamo 4 in classifica, quindi dobbiamo sempre stare con il coltello tra i denti perch� siamo nella zona rossa della classifica, e serve il giusto atteggiamento per affrontare le gare. Saltuariamente stiamo lavorando da qualche settimana a un eventuale cambio di modulo, anche in virt� di quella che sar� tra qualche settimana la condizione di qualche giocatore. Al di l� di Camporese che comunque contro il Lecce non ci sar�, siamo pronti a modificare qualcosina.
Affrontiamo una buona squadra che ha una buona mentalit� in casa e in trasferta, che gioca le partite a viso aperto, � un derby e c´� grande attesa da parte nostra e della tifoseria, noi veniamo da una brutta prestazione e loro dalla sconfitta interna col Palermo, e prevedo una partita intensa dal punto di vista tecnico e tattico, con entrambe le squadre che proveranno a vincerla. Chi sbaglier� di meno porter� a casa il risultato. I derby sono tutti importanti, sia da giocatore che da allenatore, � una partita sentita, si affrontano due squadre che prediligono giocare a calcio a viso aperto, speriamo sia una bella partita e una gara di sport. Il Lecce lavora gi� da un anno con il proprio allenatore, hanno preso gente di categoria e hanno una squadra importante, anche se penso che le favorite siano sempre le retrocesse dalla A. Sta facendo un campionato che non � al di sopra delle sue possibilit�, io credo che le neopromosse abbiano sempre un vantaggio perch� si ritrovano un´intelaiatura gi� collaudata dall´anno precedente, e che viene anche puntellata con i rinforzi.
Il fatto che tutte le squadre vengono a bloccarci sempre il play non deve essere un limite, perch� se vengono a prenderci il play significa che ci liberano altre situazioni da altre parti del campo, e noi dobbiamo essere bravi ad andarle a trovare. Inoltre dobbiamo avere personalit� e intensit� di palleggio. Le letture in campo ci sono, le rivediamo, le analizziamo e dobbiamo esser bravi a dare ritmo alla partita perch� dall´altra parte c´� una squadra che, se viene lasciata libera di giocare, ti mette in difficolt�.
Il Foggia dall´inizio della stagione rema controcorrente per via della penalizzazione, non � stato facile azzerarla anche se a molti pu� sembrare cos�. I ragazzi hanno avuto la forza di non abbattersi e di guardare sempre avanti. La sconfitta di Cosenza ci ha fatto male perch� pensavamo di fare altro ma non ci siamo riusciti, nonostante i ragazzi abbiano dato il massimo, purtroppo c´� stato un blackout e son cose che possono succedere. Dobbiamo guardare avanti e sapere che domani la partita � importante per vari motivi, ma dobbiamo viverla senza isterismi, con il giusto equilibrio, perch� il campionato � lungo e le cose si costruiscono con calma e il percorso fatto fino ad ora � stato positivo. Bisogna continuare a lavorare sempre con serenit�.
Camporese? Lo valuteremo per la partita di marted�, speriamo di recuperarlo, anche se � difficile. Gli altri stanno crerscendo, a partire da domani ci sar� un turnover, e sono sicuro che tutti si faranno trovare pronti. Iemmello � al nono allenamento con noi dopo essere stato fermo per mesi. Rizzo � cresciuto di condizione e, tra domani e marted�, sar� in campo dal primo minuto.
A Cosenza abbiamo meritato di perdere, mentre ci dispiace per la gara col Pescara e col Palermo, dove forse meritavamo qualcosina in pi�. Diciamo che un paio di punti in pi� in classifica ci stavano ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Questa � una squadra che, secondo me, sta lavorando bene ed � destinata a crescere”.