Il Foggia torna a sorridere!

0
24 views

Foggia batte L´Aquila 2-1. Questo il verdetto della ventisettesima gara di campionato, tenutasi allo Zaccheria di Foggia. Una partita nata male ma fortunatamente terminata nel migliore dei modi per gli uomini di Marino che hanno faticato notevolmente per superare il fanalino di coda L´Aquila. Partono bene gli ospiti, dopo otto giri di lancette gelano lo Zaccheria con Ragatzu che finalizza nel migliore dei modi una bellissima azione in contropiede avviata da Ettori. Classica doccia fredda per i satanelli che dopo dieci minuti rischiano ancora, ma l´autore del gol Ragatzu questa volta viene ipnotizzato da Rossi. Realizzata la marcatura, gli uomini di Gentilini chiudono tutti gli spazi, rendendo vita difficile al Foggia che riesce a vedere la porta ospite solo al 21´con De Zerbi che aggancia e tira a lato. Alla mezz´ora è ancora il fantasista bresciano ad insidiare la porta rossoblù abile a colpire al volo una punizione calciata da Faieta ma poi finita dul fondo. Al 34´ bel fraseggio, al limite dell´area ospite, tra De Zerbi e Da Silva, quest´ultimo libera al tiro Catalano che impegna severamente Sassanelli in angolo. Due minuti più tardi ci prova Brutto che dopo uno slalom in area ospite, costringe l´estremo aquilano a respingere. Prima di rientrare negli spogliatoi il Foggia al 47´ prova a pareggiare i conti con una punizione di De Zerbi che termina di pochissimo a lato. Nella ripresa il Foggia pare più motivato e grintoso ma così come nel primo tempo, la prima azione pericolosa è aquilana, Agostini dopo due minuti s´invola sulla sinistra verso Rossi ma incredibilmente colpisce male e manda la sfera sul fondo. Al 54´ i rossoneri cercano l´affondo con Da Silva (che quest´oggi sostituisce lo squalificato Del Core) il quale viene trattenuto vistosamente in area ma l´arbitro lascia proseguire. Al 58´ ancora Catalano, dai trenta metri lascia partire un bolide deviato in angolo da Sassanelli. Al 70´ Da Silva se ne va sulla sinistra e viene atterrato al limite dell´area; sulla sfera va De Zerbi che mette in mezzo per Creanza che di testa gonfia la rete e pareggia i conti. L´entusiasmo dello Zaccheria si fa sentire sul terreno di gioco e così gli uomini di Marino cominciano ad “aggredire” continuamente la porta rossoblù. Al 79´ le due squadre restano in dieci per le espulsioni di De Amicis e De Zerbi, autori di reciproche scorrettezze. Un minuto dopo Catalano (fra i migliori in campo) rinnova la sfida personale con Sassanelli con un tiro dal limite dell´area bloccato a terra dal portiere ospite. Al 90´ si rende pericoloso Da Silva che aggancia in area, si gira, ma sparo alto. Al 93´ si rivede la formazione abruzzese ancora con Agostini che, solo innanzi a Rossi in uscita, fallisce il pallonetto vincente. L´ultimo affondo della gara è rossonero, corre l´ultimo dei quattro minuti di recupero, lungo lancio di Brutto per Da Silva (nella foto), quest´ultimo è bravo ad anticipare l´uscita di Sassanelli e a depositare la sfera, che termina lentamente, in fondo al sacco. Rete che fa esplodere di gioia lo Zaccheria e torna a far sorridere i tifosi rossoneri che con scroscianti applausi, hanno accompagnato la squadra di Marino negli spogliatoi.