Il Foggia torna in pericolo, Esposito si chiama fuori

0
16 views

Il destino del Foggia torna appeso a un filo. Il tentativo di salvataggio pare quasi al capolinea, dopo l�interruzione della trattativa di acquisizione del club da parte di Antonio Esposito che ieri, alle 21, si � chiamato fuori. “Anche se cambiasse lo scenario complessivo, mancherebbero i tempi tecnici per procedere a tutti gli adempimenti necessari per salvare il Foggia”. Stamani il sindaco Mongelli serberebbe l�ultimo tentativo per riaprire in extremis i contatti. Situazione difficile gi� dopo l�incontro di luned� al Comune. Secondo Mongelli, l�unico ostacolo era la mancanza di 300mila euro per completare la fideiussione. “Forse c�� stata un�incomprensione tra il sindaco e gli imprenditori locali (Castellano, Daniello e D�Antini, nda) � dice Esposito �, che avrebbero dovuto garantirla; noi, ci accollavamo tutta la debitoria. Invece, loro hanno offerto la possibilit� di intervenire (per 300mila euro, nda) solo dopo che noi avessimo manifestato la fideiussione… “. Ombre pure sulla ricapitalizzazione di 591mila euro: Esposito ne aveva preannunciato l�accollo, con l�aiuto di sponsor e di un fondo cassa in societ�. “Avevamo detto al sindaco che, con sole 48 ore di tempo, potevamo smuovere al massimo 300mila euro. Anche perch� lui ci aveva parlato di versamenti fatti da ex soci (circa 100mila euro, nda) e di un fondo di raccolta per i 250mila restanti. Con la promessa di alcuni imprenditori di Foggia, la cosa era fatta”.

Debiti – Mistero sulla disponibilit� della contabilit�. “Non abbiamo ricevuto neanche un pezzo di carta dall�Us Foggia�secondo Esposito �, a cui avevamo girato fax, mail e indirizzo ove ricevere la documentazione. Invece, nulla”. Opposta la versione del club. “Alle ore 14, dopo 5� dalla telefonata del dottor Angelo Masciello, capo di Gabinetto del Sindaco di Foggia, l�Amministratore dell�U.S. Foggia, ha dato autorizzazione a tutti i collaboratori del Gruppo Esposito, alla visione e rilascio della documentazione depositata presso lo studio De Vita e partners, relativa alla debitoria della societ� che, in realt�, era gi� nella disponibilit� del Sindaco di Foggia da diversi giorni “. Ieri sera, infine, si � registrato un acceso diverbio nei pressi del Comune tra alcuni tifosi e Pasquale e Gennaro Casillo.

Fonte: La Gazzetta dello Sport