Il Pescina: tanti errori a cui rimediare

0
29 views

La stagione del Pescina Valle del Giovenco, neopromosso dalla Seconda Divisione, era partita sotto auspici pi� che positivi. Una societ� forte, almeno sulla carta (fa parte del gruppo Finmeccanica), una squadra giovane con qualche elemento esperto (Cesar, Birindelli, Molinari, Bettini) sembravano presupposti ideali per raggiungere l�obiettivo di una salvezza tranquilla.

LA STAGIONE – Le cose per� non sono andate per il verso giusto. Alcune incomprensioni hanno causato dopo una sola giornata l�allontanamento del tecnico Perrone, sostituito da Cappellacci, a sua volta esonerato e infine richiamato dopo i disastri dei fratelli Bonetti (Dario il tecnico, Ivano il ds). A gennaio la squadra � stata poi semi-stravolta, proprio per mano di Ivano Bonetti: via Cruciani, Censori, Blanchard, Franciel, Piva, Laboragine, Berra e Di Berardino, sono arrivati Negro, Capparella, Di Bella e gli ex rossoneri Dall�Acqua e Suriano. Tanto caos non avrebbe potuto che generare disastri e cos� � stato: il Pescina occupa il terzultimo posto con 31 punti (7 vittorie, 10 pareggi e 12 sconfitte) e con 40 gol al passivo ha la penultima difesa del campionato, seconda solo a quella del derelitto Potenza. I marsicani attraversano per� un buon momento: fanno punti da cinque gare, non perdono dallo scorso 21 febbraio (2-0 a Taranto) e nell�ultimo impegno hanno sconfitto fra le mura amiche il forte Ravenna.

LA GARA DI ANDATA
� Lo scorso 15 novembre Dario Bonetti debuttava sulla panchina biancoverde allo stadio ´Dei Marsi´. Il Foggia incass� quel giorno una sconfitta umiliante, non tanto per il punteggio (2-0) ma per il modo assurdo in cui matur�. Dopo soli sessanta secondi l�ex romanista Choutos and� a segno al termine di un�azione in cui la difesa rossonera, Bindi compreso, non fece nulla per ostacolare gli avversari. La sterile reazione degli uomini di Porta e Pecchia non port� risultati concreti; nella ripresa fu sufficiente l�innesto del lungo Franciel per mandare ancora in crisi la retroguardia ospite e propiziare il 2-0 siglato dall�argentino Berra dopo soli 4 minuti di gioco.

ULTIME NOTIZIE
� In vista del match dello Zaccheria Cappellacci sembra orientato a confermare per nove undicesimi la squadra che ha battuto il Ravenna. Una variante � certa in difesa, dove Di Bella rimpiazzer� lo squalificato Petitto; a centrocampo sulla fascia sinistra Cesar potrebbe partite titolare al posto di Bettega. In avanti la coppia Negro-Dall�Acqua.