Il punto sulla 26� giornata

0
24 views

La ventiseiesima giornata si concluder� stasera con il posticipo tra Piacenza-Pergocrema (girone B), nel frattempo ci ha regalato un�altra giornata di gol, ben 30, in totale e anche indicazioni significative: prima tra tutte che sar� molto difficile usurpare il primo posto a Ternana e Trapani, rispettive capoliste dei due gironi. E seconda indicazione che a otto giornate dalla fine, sia nel girone A che nel B , tutte le squadre ma proprio tutte le squadre sono coinvolte a giocarsi la zona playoff o rischiare la zona playout, rendendo sempre pi� affascinante la stagione.
Nel girone A non lo dice di certo ancora, la matematica, ma i sette punti di vantaggio della Ternana sono tali da poter pensare come ho gi� espresso, un “bottino” sostanzioso per concludere la stagione al primo posto, sedicesima vittoria per la squadra di mister Toscano trentasei reti segnate distribuite tra pi� giocatori a testimoniare la forza del collettivo, dietro il Taranto, forte di un reparto difensivo da primato, pareggia nella trasferta di Monza, 0-0, e evidenzia ancora una volta una certa difficolt� nella fase terminale di un buon gioco, espresso anche ieri, i 28 gol fatti sino a ora sono effettivamente pochi.
Dietro alla capolista non solo il Taranto rallenta la corsa, delle squadre in zona premi vince la sola ProVercelli, 2-0 sulla Tritium a conferma dellᄡottima stagione della squadra piemontese, ma il Carpi, 1-1 nel derby con la Reggiana e anche il Sorrento che non va oltre lᄡ1-1 nella gara casalinga con la Spal, tutto a favore di un “vivo” Benevento che batte 2-0 il Pisa e si ricandida a un posto nei playoff.
E guardando la parte bassa della classifica, la giornata � caraterizzata da una frenata di tutte le squadre che occupavano una posizione detta quasi tranquilla,, ora “minata” dalla vivacit� di quelle in zona playout, che a eccezione del Foligno sconfitto 2-0 nella trasferta di Foggia hanno mosso tutte la classifica e accorciato la stessa, tra tutte le vittorie esterne del Viareggio, 1-2 su un Como in forte discesa, e del Pavia che espugna il campo del Lumezzane, 1-2 con non poche polemiche da parte della squadra bresciana.
Una curiosit� guardando la classifica marcatori: il Como come detto, in calo nelle ultime prestazioni non si avvale pi� di un giocatore come Filippini, oggi alla Cremonese che � a 8 gol fatti, mentre nella graduatoria troviamo diversi giocatori delle squadre che lottano per salvarsi, vedi Arma della Spal che � capocannoniere del girone in coabitazione con Ginestra del Sorrento, Perna del Pisa con 11 gol, dietro Alessi della Reggiana o con 8 segnature il bravo Falco del Pavia, di sicuro sono una risorsa di chi li dispone, un rammarico di avere commesso molto probabilmente qualche errore da altre parti.

fonte: tuttolegapro
foto: antonello forcelli