Il punto sulla Promozione

0
42 views

Nella diciottesima giornata del girone A del campionato di Promozione il Lucera ha battuto il San Giovanni Rotondo con il punteggio di 2 – 0. Svevi in vantaggio al 15´, grazie ad un preciso colpo di testa di Di Virgilio che, servito da un cross di Amorese, superava Di Gennaro sulla sua destra. Al 77´ Ricci entrava in area da sinistra e veniva atterrato da D´Angelo. L´arbitro decretava il calcio di rigore che lo stesso Ricci si incaricava di trasformare, ma Di Gennaro era bravo a bloccare il tiro. Nel finale la gara si incattiviva e ne facevano le spese all´86´ Rotulo del Lucera e all´88´ D´Angelo del San Giovanni Rotondo, entrambi espulsi dal direttore di gara per doppia ammonizione. Al 90´ ancora Ricci si procurava un nuovo calcio di rigore, che questa volta realizzava con un tiro a cucchiaio. Il San Severo è stato sconfitto sul terreno del Castellana con il punteggio di 2 – 1. La formazione foggiana passava in vantaggio al 18´ grazie ad un calcio di rigore trasformato da Ferri, per un fallo da lui stesso subito ad opera di Di Bitonto. Al 32´ il direttore di gara annullava una rete dei padroni di casa messa a segno di testa da Sabino su segnalazione del proprio assistente. Al 45´ su un preciso cross di Putignano, Romano con un colpo di testa batteva Damiani, riportando la gara in parità. Nella ripresa al 77´ era ancora Romano che, servito da Garofalo, superava nuovamente con un colpo di testa l´estremo difensore foggiano. Dal 78´ gli ospiti rimanevano in dieci uomini per l´espulsione di Niro, per doppia ammonizione, ma il risultato non cambiava più. Pareggio a reti bianche tra il Barletta e l´Audace Cerignola in una gara dalle poche emozioni. Nel primo tempo al 25´ Stea andava a segno per gli ospiti, ma il direttore di gara annullava su segnalazione di un suo collaboratore, per un presunto fuorigioco dell´autore della rete. Nella ripresa all´85´ l´arbitro concedeva un calcio di rigore ai padroni di casa. Si incaricava della trasformazione Albanese ma il suo tiro, lento e poco angolato, veniva neutralizzato da Marinacci.