Il rossonero Curcio nella top 11 del girone C di TuttoMercatoWeb

0
198 views
Curcio esulta dopo il gol del pareggio (Foto: Antonello Forcelli)

Di seguito, invece, la TOP 11 stagionale di TuttoMercatoWeb.com, che opta per il 4-2-3-1:

Iannarilli (Ternana): quando qualche anno fa, dopo aver vinto due campionati da protagonista, si affacciò al campionato di Prima Divisione commise qualche errore dettato esclusivamente dall’inesperienza. Si vedeva lontano un miglio avesse le qualità per diventare un grande portiere. Nel temo è maturato ed è stato uno dei trascinatori delle fere, con parate meravigliose soprattutto nello scontro diretto contro il Bari che avviò la fuga definitiva.

Tito (Avellino): ha avuto due meriti: conferire sicurezza al reparto arretrato e far crescere con serenità i più giovani. Un’arma in più che in campo ha incarnato lo spirito e la mentalità dell’allenatore.

Fazio (Catanzaro): il muro giallorosso che ha garantito un rendimento costante dalla prima all’ultima giornata, perentorio nel gioco aereo e tatticamente perfetto.

Carillo (Casertana): una sicurezza, sia con la difesa a tre sia in una retroguardia a quattro. Crescita esponenziale settimana dopo settimana e anche qualche gol prezioso che ha aggiunto punti alla classifica.

Defendi (Ternana): semplicemente eterno. Sin dal ritiro mister Lucarelli gli disse che avrebbe puntato su di lui soprattutto per la duttilità tattica e per la capacità di fungere indistintamente da terzino, mediano e mezzala. E’ da esterno basso che ha dato il meglio di sé, togliendosi anche lo sfizio di realizzare gol decisivi e di sfornare qualche assist straordinario.

Dall’Oglio (Catania): qualche anno fa veniva valutato 3 milioni di euro dalla Reggina, ciò conferma che stiamo parlando comunque di un giocatore importante per la categoria. Sulle palle inattive è stato sempre un fattore

Ilari (Teramo): centrocampista completo, dotato di visione di gioco e capace di abbinare entrambe le fasi con disarmante scioltezza. Sarà un valore aggiunto negli spareggi.

Partipilio (Ternana): di categoria superiore, meritava una vetrina così importante che gli consentisse di esplodere definitivamente e guadagnare la B sul campo. Tra i sicuri riconfermati, impossibile immaginare un futuro lontano da Terni per un atleta di gran classe e che si è calato perfettamente nella realtà

Curcio (Foggia): sprecato per la Lega Pro, è quel talento che tutti gli allenatori vorrebbero avere in squadra. Trequartista, seconda punta, a volte anche esterno. I risultati sono sempre stati eccelsi.

Falletti (Ternana): l’unico timore era rappresentato dalla capacità di adattarsi ad una categoria molto diversa dalla A e dalla B, forse c’era un po’ di paura anche sulla condizione fisica. Invece ha risposto alla grande, in entrambi i casi, fungendo da trascinatore del gruppo nei rarissimi momenti di difficoltà. Strepitoso.

Marotta (Juve Stabia): arrivato a gennaio, ha letteralmente cambiato volto ad una squadra che ha sempre giocato bene ma peccava in finalizzazione. Rendimento da campione, conferma che in questa categoria sono i bomber a fare la differenza.

fonte: tuttomercatoweb.com