Intorno al Foggia solo silenzio o flebili..sussurri

0
38 views

Domani alle ore 12,00 scadono i termini entro i quali si potrà inoltrare un´offerta di acquisto dei beni attivi del Foggia Calcio Srl. Intorno a questa vicenda tutto tace, o forse ci sono solo flebili sussurri. Ma perchè è calato il silenzio sulle mosse che riguardano il futuro rossonero? C´è totale disinteresse o si tratta solo di pretattica. E´ calato l´interesse o gli antagonisti (qualora ci fossero) hanno fatto perdere le tracce per agire a sorpresa. Noi, naturalmente, speriamo nella seconda ipotesi. Intorno a questa vicenda ci sono certamente aspetti poco chiari. Il gruppo dell´Assindustria, ad esempio, sembrava deciso a portare avanti un progetto per rilanciare il calcio professionistico foggiano, ma poi, pur dimostrando di avere le idee chiare, ha deciso di defilarsi annunciando la “ritirata”. Anche la Federimpresa P.M.I.-Confartigianato, con concretezza (offerti 200.000 euro per l´esercizio provvisorio) ha tentato di entrare a pieno titolo nel futuro del Foggia, per poi battere la ritirata dichiarando di aver voluto fare soltanto un “atto di cortesia alla città” e salvare la stagione rossonera. Ci risultano anche altri tentativi di cordate ed altri movimenti attivati per investire sul “nuovo” Foggia. Le esperienze degli ultimi anni, infarcite di bugie e chiacchiere inutili, però, ci hanno insegnato ad essere cauti e sotto certi aspetti anche diffidenti. D´ora in poi ci comporteremo come San Tommaso. Siamo in attesa, come tutta la tifoseria, di fatti concreti. D´ora innanzi riporteremo solo notizie certe. Speriamo che domani arrivino buone nuove, altrimenti resterebbero davvero pochi giorni e poche speranze per salvare il futuro del calcio professionistico foggiano. Nella prossima settimana ci sarebbe un´altra asta (probabilmente l´ultima) per rilevare le attività del Foggia Calcio Srl. Solo acquistando i beni attivi della società fallità ci possono essere concrete speranze di poter ottenere il titolo sportivo e la serie C1. Ci auguriamo che qualche “anima buona” stia lavorando in gran silenzio per il futuro rossonero. Dopo tante illusioni ora solo azioni concrete.