JUVE STABIA: Braglia, “Stagione super se centriamo la B”

0
16 views

Essere ai playoff per Piero Braglia non significa un punto d’arrivo, anzi. L’allenatore della Juve Stabia non vuole recitare il ruolo di comparsa negli spareggi e promette battaglia a tutti con il suo classico temperamento. “Ai calciatori ho chiesto se si sentono contenti. Se lo sono per me possono andare anche a casa. Non sono d’accordo quando sento dire che il nostro campionato � stato straordinario – dichiara Braglia – Lo diventa solo se riusciamo ad andare in serie B e per fare questo dobbiamo far morire gli altri. Diversamente, il nostro, rester� solo un buon campionato e basta”.
Alla serie B Piero Braglia ci facendo il palato e ne spiega il motivo: “La Juve Stabia in B sarebbe un qualcosa di straordinario. Immaginate i benefici che ne trarrebbe la citt� che sta attraversando un momento critico. Purtroppo i problemi ci sono sempre stati e lo sapevano tutti ma non si doveva arrivare a tutto questo”, chiaro il riferimento alla situazione della Fincantieri.
Tra la B e la Juve Stabia, almeno per ora, c’� il Benevento. Una squadra che Braglia dice di non conoscere bene ma mente spudoratamente. “Di loro temo il valore complessivo della rosa – ammette il tecnico delle Vespe – Se guardiamo l’organico per me � uno dei pi� forti, se non superiore a quello della Nocerina. Noi dobbiamo sopperire solo con il cuore e giocando con intensit�. Per molti calciatori questa potrebbe essere l’ultima occasione. Io, da mesi, gli sto dicendo che siamo saliti su un treno dove, nessuno, fino ad ora ci ha buttato ancora gi�”.
Cuore, determinazione ma soprattutto la spinta dei tifosi che gremiranno il Romeo Menti. Per Braglia l’incitamento del pubblico stabiese � fondamentale. “Ci servir� tantissimo il loro aiuto – ammette il tecnico della Juve Stabia – Non dovranno smettere un attimo di fare baccano”.
A proposito di tifosi, qualcuno a Benevento sta marciando sulle dichiarazioni di Braglia e dei calciatori tacciando i tesserati giallobl� di surriscaldare la vigilia. Guai, per�, a dirlo a Piero Braglia che va su tutte le furie e non le manda a dire. “Non mi interessa di ci� che pensano a Benevento – Io alleno la Juve Stabia e devo cercare di ottenere il massimo dai miei. Certo non � che possiamo dire al Benevento prego, accomodatevi. Io sono fatto cos� e se alleno in C � perch� sono questo. Durante il campionato c’� stata gente che ha pianto e noi sempre zitti e a testa bassa”.
Capitolo infortunati. Piero Braglia non fa pretattica, anzi. L’allenatore della Juve Stabia annuncia: “Convocher� tutti nella speranza di poter recuperare qualcuno – conclude il tecnico – Qui parliamo anche di ragazzi di 20 anni che possono pure stringere i denti per venti minuti. Non dimentichiamoci che dovremo fare a meno di Dicuonzo. Avevo pensato a Pitarresi ma il ragazzo si � un p� perso. Poi ci sarebbe Dianda, che secondo il mio punto di vista, si esprime meglio a sinistra. Una cosa � scontata: adesso non possiamo cambiare tutto”.
Biglietti. Procede spedita e senza sosta la vendita dei biglietti per Juve Stabia-Benevento. A ieri sera, dato intorno alle 18,30, il numero di tagliandi acquistati era di 3300 unit� e tra oggi e domani si dovrebbe superare quota 4mila. Facile prevedere che entro sabato le ultime scorte potrebbe andare esaurite.

Fonte: resport