Lメavversario di turno: NOVARA CALCIO

0
38 views

Scritto da Piero Colangelo
Match Analyst
Osservatore scout

Dopo un girone d�andata non entusiasmante a Novara c�� stato da tre settimane il cambio dell�allenatore con il subentro di Di Carlo al posto dell�esonerato Corini. Il neo tecnico non ha fatto grossi sconvolgimenti dal un punto di vista del modulo ma le sue scelte tecniche possono definirsi coraggiose avendo messo da parte alcuni calciatori inamovibili nello scacchiere del vecchio allenatore, quali soprattutto Macheda, Maniero, Sciaudone e Di Mariano. Nemmeno sono stati fatti grossi stravolgimenti durante il mercato invernale , in pratica sono giunti per completare l�organico il giovane difensore Seck (96), in prestito dalla Roma, il centrocampista Maracchi (88) dal Trapani e la punta centrale Puscas (96) in prestito dall�Inter in sostituzione del partente Da Cruz (97). E proprio l�ungherese non ha fatto rimpiangere il ventenne promettente olandese, originario di Capo Verde, segnando cinque gol in sole quattro partite, dimostrando cos� che le buone prestazioni ed i gol dello scorso finale di campionato a Benevento non furono un evento sporadico.
Il Novara sino a qualche partita fa denotava una sterilit� offensiva notevole che si evidenziava soprattutto nelle gare interne, avendo conquistato nel girone di andata tra le mura amiche la miseria di soli nove punti.
Non � possibile sapere al momento se il neo allenatore ha in mente di apportare modifiche al modulo di gioco, nelle partite in cui ha diretto la squadra, ha pi� o meno confermato il precedente 3 -5-2 quasi sempre utilizzato da Corini, limitandosi soltanto a modificare la posizione ed i compiti dei calciatori scesi in campo, trasformandolo in un 3-4-1-2. E� cambiata soprattutto la posizione del centrocampista Moscati (92), che il tecnico di Cassino ha spostato una quindicina di metri pi� avanti assegnandogli il compito di supportare le due punte.
L�allenatore pretende inoltre un atteggiamento pi� aggressivo e meno attendista rispetto al passato, tutti i centrocampisti sono coinvolti nell�azione offensiva scambiandosi spesso posizione e cercando a turno la profondit�. Sono quasi sempre 6 i calciatori che attaccano la linea di difesa avversaria. Calderoni e Dickman cercano di dare ampiezza al gioco e non sono rare le sovrapposizioni sulla fascia di Casarini a destra e dello stesso Moscati e Sansone sulla fascia opposta, mentre la densit� nella zona centrale � garantita, oltre che da Puscas, da Sansone ma, alcune volte, � lo stesso Moscati (92) ad inserirsi centralmente tra le maglie della difesa avversaria. Proprio la rotazione dei centrocampisti in fase offensiva rappresenta a mio parere l�arma pi� pericolosa di questo Novara che ha trovato cos� il modo di esaltare le capacit� balistiche della prima punta e di creare, allo stesso tempo, alternative offensive.
La difesa a tre garantisce un buon rendimento, a guidarla � l�esperto Mantovani (84), tanti anni in serie A con il Bologna, a cui si affiancano Troest (87) e Chiosa (93), ma pi� o meno dello stesso livello si dimostrano Golubovic (94) e Del Fabro (95).
In porta gioca il giovane ma promettente Montip� (96) , nel giro della nazionale under 21.
Il Novara non dispone nella rosa del classico play catalizzatore della maggior parte delle giocate a centrocampo, nella zona centrale operano Casarini (89) e Ronaldo (90), entrambi forti fisicamente che garantiscono un buon filtro. I due si alternano con Orlandi (84), uno spagnolo che pu� vantare anche molte presenze nella premier league.
Dickman (96) � il giovane pi� talentuoso della rosa, anche lui facente parte della nostra under 21. Centrocampista completo dotato di grosse capacit� aerobiche, ma anche di buone capacit� tecniche che lo mettono nelle condizioni di superare con facilit� il diretto avversario e di creare buone trame in fase offensiva. Discreto � anche il suo tiro dalla media distanza. Deve ancora migliorare nella fase difensiva.
Buona dinamicit� e caratteristiche pi� spiccatamente difensive mostra Calderoni (89). Moscati (92) quest�anno sta trovando a Novara continuit� di rendimento dopo i campionati a corrente alternata a Livorno ed a Chiavari. Lo si ricorda soprattutto per l�ottimo tiro dalla media distanza, ma dimostra buona tecnica e intelligenza tattica.
Sansone (87) � l�elemento dotato di maggior tasso tecnico, fa parte di quella schiera di calciatori che non sono riusciti ad imporsi in modo convincente nella massima serie ma che in B sono in grado di fare la differenza.
Nella primavera dell�Inter Puscas era considerato tra i calciatori pi� talentuosi, ma l�impatto con il calcio professionistico non � stato tra i pi� positivi. Un� annata deludente a Bari ed un inizio non esaltante nemmeno a Benevento, poi la sua esplosione nel finale di stagione tanto da essere stato uno dei calciatori determinanti del successo della squadra sannita. Probabilmente non ancora pronto per la massima serie, l�Inter lo ha dirottato a Novara e le prime partite con la maglia celeste scudata hanno messo in evidenza le sue qualit� realizzative soprattutto in acrobazia. Forte fisicamente e bravo nella difesa della palla, deve migliorare sotto l�aspetto tecnico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui