L�analisi del giorno dopo: Foggia, buona la prima!

0
31 views

Foggia, buona la prima. E bene s�, perch� il Foggia esordisce in campionato, tra le mura amiche dello Zaccheria, vincendo per 2-1 il derby contro la Fidelis Andria. I gol portano la firma di Sarno (su rigore) e Padovan per i rossoneri, di Onescu per i federiciani. Da premettere: non era assolutamente semplice uscire dallo �Zac� con il bottino pieno considerando le squalifiche di Agnelli e Vacca, l�assenza del bomber, il cambio di allenatore e la compattezza della squadra avversaria.
Andiamo a vedere quelli che sono i top e flop dellメincontro:

TOP

Stroppa � L�allenatore ex Sudtirol, alla sua prima allo Zaccheria, riesce a portare a casa 3 punti fondamentali per il morale della squadra. Mostra grande intelligenza nel non stravolgere quello che � stato il lavoro di De Zerbi e giocando, quindi, in modo molto simile alle idee del tecnico bresciano. Ci sar� tempo per vedere il suo Foggia. In particolare azzecca i cambi (Quinto e Padovan) dimostrando abilit� e tempismo.

Quinto � Il play originario di Stornarella entra sul rettangolo verde al 68� (al posto di Agazzi) sul risultato di 1-1. Subito sforna un assist d�oro per Angelo (che poi, a sua volta, permetter� a Padovan di realizzare il gol vittoria). Per il resto gestisce bene il pallone e chiude tutti gli spazi in mediana. Lotta come un leone su tutti i palloni e si erge a protezione della sua difesa.

Chiric� � Non entra nel tabellino dei marcatori, non sforna assist. Allora perch� lo inseriamo nei top? Il motivo � presto detto: schierato da esterno d�attacco a sinistra fa letteralmente mangiare la polvere ai suoi avversari. Imprendibile quando decide di cambiare marcia, costringe spesso i suoi avversari al fallo e strappa applausi dal pubblico per alcune giocate di alta classe (come un paio di tunnel a met� campo).

FLOP

Guarna � Il portiere ex Bari non si presenta nel migliore dei modi alla prima di campionato. Il gol di Onescu � �innescato� da un suo errore nel rinviare la sfera. Per il resto non � sembrato cos� sicuro sulle palle alte. Certamente Guarna � molto pi� di quanto visto ieri.

Allegrini � Se la difesa degli ospiti regge per una buona parte di partita il merito � anche suo. Grave, tuttavia, la sua ingenuit� in occasione dell�espulsione al 54� quando colpisce con un calcio Riverola che era a terra.

L�eccessiva foga � Ok che � un derby. Ok che la Lega Pro � dura e maschia. Ma pi� che giocare a calcio la Fidelis sembrava volesse buttarla sulla rissa (per ovviare al palese gap tecnico). A momenti pareva di vedere una vera e propria caccia all�uomo ai vari Chiric�, Riverola e Sarno.