L�analisi sul Foggia: ecco due aspetti sui quali poter migliorare

0
79 views

Degli aspetti sui quali certamente mister Pasquale Padalino dovr� lavorare sono quelli dell�approccio al match e della tenuta mentale dopo lo svantaggio della propria squadra.

Il Foggia infatti, che �vanta� la peggior difesa del campionato con 31 reti incassate – cos� come Carpi e Padova -, � la squadra che nel campionato di Serie B 2018/19 ha subito finora pi� reti nei primi 15 minuti di gioco: ben 7.
Questa cosa ha praticamente sempre costretto a rincorrere gli avversari e dover cercare di incanalare nuovamente nei giusti binari la partita.

Agnelli e compagni hanno inoltre incassato la prima rete del match in ben 10 match su 18:
In 6 occasioni � giunta poi la sconfitta, peraltro sempre in trasferta e precisamente per 4-1 a Crotone (primo gol di Faraoni al 31�), 1-0 a Pescara (marcatura decisiva di Gravillon quando il cronometro segnava il 73�, con Mazzeo che 5 minuti prima aveva fallito un calcio di rigore), 2-0 a Cosenza (Tutino realizz� al 34� ribattendo in rete la respinta di Bizzarri sul penalty calciato da Maniero), 3-1 a Livorno (Diamanti, poi autore anche del secondo vantaggio livornese dopo il momentaneo pari di Loiacono, sblocc� il match dopo 4 giri di lancette), 3-0 a Perugia (autore dell�1-0 locale fu Kouan al 13�) ed 1-0 a Salerno (rete di Vitale al 92�); 3 volte invece sono riusciti a ribaltare la situazione e vincere, nel 2-1 casalingo contro il Padova (dopo aver subito all�8� il gol di Mazzocco), nell�unica vittoria esterna stagionale maturata per 1-3 a Benevento (rimontando lo svantaggio siglato da Coda al 7�) e nel 3-2 dello �Zaccheria� sull�Ascoli (ad aprire le danze fu Brosco al 5�); mentre l�unico segno �X� da condizione di svantaggio iniziale � maturato proprio nell�ultimo match dell�anno solare, pareggiato 2-2 con l�Hellas Verona domenica scorsa.

I �Satanelli� vantano il settimo miglior attacco del campionato con 26 reti messe a segno, ma solamente 4 di esse sono state realizzate nel corso dei primi 15 minuti di gioco: due di queste sono giunte nella gi� citata Foggia-Ascoli 3-2, con Deli al 10� e Galano al 14� che rimontarono e superarono i piceni, mentre le altre due portano entrambe la firma di Mazzeo, al 6� di Foggia-Brescia 2-2 ed al 13� di Foggia-Cremonese 3-1.
Peggio i calciatori rossoneri (senza tenere in considerazione gli intervalli pi� brevi dei minuti di recupero concessi dai direttori di gara per primi e secondi tempi) hanno fatto solamente nella fascia temporale che va dal 76� al 90�, con la sola rete di Cicerelli all�85� di Foggia-Padova, terminata 2-1.