La Mantia: �Spero di dedicare un tatuaggio alla promozione in Serie A�

0
106 views

Andrea La Mantia�ha parlato delle sue aspettative circa il campionato del�Lecce, e sul derby che i salentini disputeranno� contro il�Foggia�sabato pomeriggio. Contro i satanelli l�attaccante dei pugliesi ha gi� avuto modo di timbrare il cartellino in passato: due volte con la maglia del�Cosenza�in Lega Pro, e lo scorso anno quando vestiva la maglia�dell�Entella. Ma il goal che ricorda con pi� piacere � sicuramente quello siglato nel derby d�andata, che valse il pareggio finale allo Zaccheria. �Segnare da giocatore del Lecce al mio primo derby contro il Foggia � stata una grande emozione. Dopo le due reti subite la nostra partita si era messa subito in salita. Forse � stato uno dei miei goal pi� belli e certamente mi rimarr� nel cuore a lungo. Sfiorai la Serie B con il Frosinone agli esordi della mia carriera. Purtroppo per� dovetti aspettare diverso tempo per conquistarla concretamente, grazie alla classica �gavetta�. Purtroppo ebbi un comportamento superficiale, e non avevo capito che nel calcio � fondamentale soffrire per raggiungere degli obiettivi. Nessuno ti regala nulla. A parte Liverani, il mister che mi ha pi� aiutato nella mia crescita umana e professionale � stato Longo ai tempi di Vercelli. Mi fece cambiare mentalit�. Nonostante mille avversit� feci un bel percorso con lui, e riusc� ad approdare all�Entella dove l�anno successivo feci una grande stagione. Spero di battere il mio record di goal. Ma Liverani ci ha inculcato una mentalit� basata sul lavoro di gruppo. Tant�� che in questo Lecce segnano tutti. I tatuaggi? Sono una mia grande passione. Ne ho svariati sul mio corpo, ognuno dei quali rappresenta un evento o data particolare per me, sia dal punto di vista professionale che personale. Qualora arrivasse la promozione, ci sarebbe sicuramente� spazio per un� incisione celebrativa. �

Fonte: Corriere dello sport