La vigilia sulla sponda catanzarese

0
44 views

Il tema dominante nei siti web dedicati al Catanzaro, alla vigilia del match contro il Foggia, è sicuramente il probabile esordio di Pasquale Luiso, ex bomber del Vicenza di Guidolin, capace di arrivare in semifinale della Coppa delle Coppe e di vincere la Coppa Italia ai danni del Napoli. Le dichiarazioni del “toro di Sora” lasciano trasparire la grande voglia di riscatto del calciatore e dell’uomo, recentemente coinvolto nel via vai di calciatori messo in atto ad Ancona dal patron Pieroni. Luiso, dopo aver rifiutato offerte di categorie superiori, ha scelto la C1 a Catanzaro, per giocare titolare e rilanciarsi dopo sei mesi di inattività. Si definisce compatibile con il bomber Corona per via della sua grande propensione alla corsa e al pressing. Il suo esordio però potrebbe avvenire a gara iniziata secondo indicazioni provenienti dal campo di allenamento. Piero Braglia (nella foto) infatti ha provato il 3-4-3 con Lafuenti tra i pali, in difesa Zappella, Pastore e Ascoli (che sostituirà l’infortunato Milone), a centrocampo da sinistra a destra Caterino, De Simone, Briano e Dei, mentre in prima linea torna Toledo a destra, Corona e Ferrigno.
Proprio Ferrigno, affidandosi alla cabala, ha dichiarato in settimana di avere nel Foggia un portafortuna e di voler ricominciare a segnare proprio da domenica. L’estroso attaccante si sofferma anche sui possibili temi tecnici della gara, affermando che il Foggia è una squadra che lascia giocare, e che il Catanzaro ha avuto sempre la meglio su squadre di questo tipo. Inutile sottolineare l’attesa dei tifosi giallorossi (in uno stadio che vede puntualmente 7000-8000 paganti) per un match fondamentale per la classifica delle “aquile” contro la squadra più blasonata del girone.