L’avversario di turno: Tutto sul Monopoli

0
88 views
I calciatori del Monopoli esultano dopo un gol (foto: Pagina Facebook Ufficiale S.S. Monopoli 1966)

Il Monopoli è all’undicesimo posto con 40 punti (tanti quanti ne ha la Viterbese, ma con una gara in meno). 

E’ ancora in corsa per l’accesso ai play off – avendo la possibilità (teorica) di conquistare 9 punti nelle restanti 3 partite (compreso il recupero allo Zaccheria) –  ma il calendario non è dei più agevoli: dopo la sfida col Foggia (in cerca di riscatto, dopo l’inattesa sconfitta con la Paganese), riceverà la Ternana, per poi concludere la regular season a Catanzaro.

La Casertana, decima in classifica, è 4 lunghezze più avanti: il vantaggio non è poco, a questo punto del torneo. Ad ogni modo, per la squadra biancoverde c’è sempre la possibilità che  l’undicesimo posto sia, alla fine, sufficiente per accedere agli spareggi post season (se la miglior quarta risulterà quella del girone C). Dovrà, però, distanziare la Viterbese.

Nelle ultime due gare il Monopoli ha vanificato una lunga rincorsa, iniziata a febbraio. In 11 partite la squadra di Beppe Scienza (ex calciatore del Foggia sul finire degli anni ’80) aveva messo insieme 20 punti, frutto 5 vittorie (con Turris, Cavese, V. Francavilla, Palermo e Paganese) ed altrettanti pareggi (con Teramo, Bisceglie, Viterbese, Avellino e Vibonese). L’unico stop era stato quello nel derby di Bari.

Il Monopoli era, così, riuscito  a risalire dal quintultimo posto (dov’era scivolato alla 22^ giornata) sino ai margini inferiori della zona-promozione. Sembrava fosse ormai prossimo all’aggancio del treno dei play off. Invece la sconfitta nello scontro diretto con la Casertana (giovedì scorso, in casa), a cui ha fatto seguito quella di tre giorni fa a Potenza, ha tarpato le ali al “gabbiano” (simbolo della squadra biancoverde). Non tutto è perduto – come detto – per il Monopoli, ma molto si è complicato. 

Al momento, la squadra di Scienza conta 10 vittorie (4 fuori casa), 10 pareggi (5) e 13 sconfitte (7). Il tutto è frutto di 39 gol fatti e 44 subiti. 

Il goleador biancoverde è l’esterno Starita con 6 reti, seguito dalla punta De Paoli con 5. L’assist-man è il centrocampista Paolucci, già autore di 8 passaggi-gol.

Questo l’undici sceso in campo inizialmente a Potenza, schierato da Scienza, al solito, col modulo 3-5-2: Taliento fra i pali; linea difensiva composta da Riggio, Bizzotto e capitan Mercadante; a centrocampo Iuliano, Piccinni e Paolucci con Tazzer e Liviero sulle fasce; la coppia StaritaBunino in avanti.

Una squadra completamente rivoluzionata, rispetto a quella che pochi giorni prima aveva affrontato la Casertana. Contro i campani avevano giocato titolari Arena, Bizzotto e Nicoletti in difesa; Vassallo, Zambataro e Currarino a centrocampo, con Viteritti e Guiebre esterni; De Paoli e Soleri in attacco.

Due formazioni diverse, due sconfitte… uguali: entrambe di misura (0-1 in casa, 2-1 in trasferta).

Nei 7 precedenti il Foggia conta tre vittorie, una il Monopoli. Tre volte la sfida è finita in parità.

Foggia – Monopoli (recupero della 34^ giornata del girone C di serie C) sarà arbitrata dal signor Daniele De Tommaso della sezione di Rimini.

Fischio d’inizio domani (mercoledì) alle ore 15.