Leandro Greco: “negli occhi di tutti c�� voglia di andare oltre ogni problema”

0
92 views

Alle 17:30 di questo pomeriggio si � presentato ai microfoni della stampa l�esperto centrocampista rossonero Leandro Greco, queste le sue parole:

Mi aspettavo la domanda sull�aspetto societario… � un momento di difficolt�, stiamo parlando costantemente con la propriet�, � un momento delicato e noi giocatori stiamo cercando di pensare solo al campo che � la nostra responsabilit�. Siamo vicini alla propriet�, c�� ancora del tempo e ci sar� modo di portare avanti certi discorsi.
Voglio parlare sinceramente, a noi come squadra c�� dispiaciuto del fatto che c�� gente la quale dice che qualcuno di noi ha rifiutato di firmare qualcosa, si � parlato invece solo di un momento difficile. Abbiamo parlato con la societ� per sapere le cose nel modo pi� chiaro possibile, ho sentito tante cose a riguardo false. Noi siamo partiti da un -8 che non � causa di noi giocatori, le nostre responsabilit� arrivano fino al campo e basta.
Le vicende portano pi� pressione perch� noi abbiamo un senso di responsabilit� verso la gente, il calcio ha anche una valenza sociale importantissima. La pressione deriva dal fatto che noi ed il mister siamo consapevoli che il calcio qui non deve essere solo un aspetto economico, noi vogliamo provare a salvarci, ma non possiamo prenderci responsabilit� che non ci competono.
In questo momento ci � stato palesato che la societ� potrebbe avere delle difficolt� ed abbiamo voluto valutare la situazione con l�AIC. Ad oggi noi non sappiamo niente di pi� di quello che � emerso e le dichiarazioni di Fares. Ci� che non mi � piaciuto sono le voci che dicono che noi calciatori abbiamo preteso chiss� cosa.
L�esperienze negative ti segnano e ti fortificano, forse proprio da chi le ha vissute si pu� aspettare qualcosa in pi�(riferito al fallimento del Bari della scorsa stagione) e dare una mano a chi queste situazioni non le ha vissute.
Con il Lecce � una partita difficile, contro una squadra che gioca un bel calcio, ma come tutti i derby, essi ti tirano fuori qualcosa in pi� e sono sempre partite aperte. Ho vissuto derby che mi davano per sconfitto gi� la settimana prima e poi ho vinto. Loro vogliono fare pi� punti possibili per restare in corsa promozione, ma noi andiamo l� per un obiettivo molto importante che � la salvezza.
Mi sto portando dietro un problema ultimamente e la mia condizione � migliorabile, ma ho dovuto gestire certi inconvenienti, sono sicuro che migliorer�.
Per assurdo abbiamo fatto una bella settimana, anche oggi un ottimo allenamento, tutti concentrati e vogliosi. Dobbiamo fare un impresa e negli occhi di tutti c�� voglia di andare oltre ogni problema.
Le partite che all�apparenza sembrano pi� difficili, sono poi le pi� facili da preparare e contano per la classifica tipo contro: Cosenza; Ascoli e Padova. Partite contro squadre che sono in alto giocate bene danno invece la sicurezza di quanto vali.
Nessuna squadra pu� star tranquilla, noi speravamo in questo, tutti giocheranno con paura. Ci sono squadre che giocano col pensiero di non poter sbagliare e chi avr� pi� forza mentale se ne tirer� fuori.
Non abbiamo limiti, abbiamo delle difficolt�. La pi� grande crescita mentale parte proprio da queste situazioni qui, chi avr� pi� forza e non si lascer� andare si tirer� fuori da questa situazione.
L�antifragile � quello che nella difficolt� si sa esprimere meglio, in questo gruppo ne sono molti e lo dimostrano da quando sono partiti in ritiro.
E� importante interpretare i momenti della gara, la prestazione di Palermo � il concetto da seguire. Dipende dalle fasi della partita, chi la vivr� fino in fondo anche quando sar� chiuso nella propria met� campo e ne uscir� fuori vincer� la gara.

Foto: Federico Antonellis