Marchionni a Contropiede: “A Catania gioia immensa, a Bari col coltello tra i denti. E dopo Palermo ho parlato con la Pintus”

0
1.626 views
Marco Marchionni, allenatore del Calcio Foggia 1920 (Foto: Antonello Forcelli)

In collegamento con gli studi di Contropiede, il tecnico rossonero Marco Marchionni ha parlato della gioia di Catania, della trasferta di Bari e del proprio futuro.

“I ragazzi a Catania sono riusciti a compiere qualcosa di straordinario. Ho chiesto loro di divertirsi, senza pensare troppo al risultato, e mi hanno ripagato con una prestazione di altissimo livello. Vederli così concentrati nell’arco dei novanta minuti mi ha fatto stare sereno anche nei momenti in cui gli avversari premevano maggiormente sull’acceleratore. Siamo stati in grado di soffrire e di difenderci, e poi abbiamo saputo colpire al momento opportuno, creando anche diverse occasioni da gol. La soddisfazione più grande è stata aver fatto ricredere i tanti scettici che pensavano avremmo soltanto subìto le offensive avversarie”.

“Non so ancora bene chi riusciremo a recuperare per la trasferta di Bari. Gavazzi oggi ha ripreso ad allenarsi con il gruppo, ma vanno comunque valutate le sue condizioni prima del match. Stesso discorso vale per Rocca e Del Prete, che spero di avere a disposizione. Sono calciatori esperti, abituati a determinati palcoscenici, che infondono tranquillità e sicurezza a tutta la squadra, ma dalle difficoltà siamo sempre usciti rafforzati, e anche questa volta riusciremo a sopperire alle assenze con lo spirito di gruppo”.

“Balde ha fatto un gran percorso di crescita e ha disputato un’ottima partita a Catania, ma la maglia da titolare deve sudarsela come tutti quanti gli altri. Chi mi darà maggiori garanzie giocherà. Sappiamo bene cosa ci aspetta a Foggia in caso di passaggio del turno, ma prima di tutto dobbiamo essere concentrati sulla sfida. Io credo che questa squadra non sia mai venuta meno a livello caratteriale e sono convinto che faremo una gran partita anche questa volta. Sulla data non faccio distinzioni, ma sicuramente poter lavorare qualche giorno in più può essere importante”.

“Sarò sincero, dopo il match di Palermo ho avuto modo di confrontarmi con la Presidente Pintus e abbiamo discusso del mio futuro. Io qui a Foggia sto benissimo, con il Direttore Corda ho un grandissimo rapporto, e ci sono tutte le premesse per poter continuare insieme, ma per il momento la mia attenzione è rivolta soltanto alla trasferta di Bari. Per quanto riguarda l’arrivo di eventuali altri giocatori, se sono bravi a giocare a calcio ben venga, a patto che poi lo siano altrettanto nel comprendere la mentalità che abbiamo costruito durante questa stagione”.