Marcianise all´assalto del Foggia

0
23 views

Il rischio per il Real, adesso, è di emozionarsi. La partita con il Foggia di questa sera al Progreditur (ore 20,30) vale ai gialloverdi la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia. Il Real, da parte sua, con una vittoria e un pareggio all’attivo, per puntare alla qualificazione alla seconda fase della competizione tricolore deve vincere per poi ripetersi a Pagani mercoledì prossimo. Il Real potrebbe sperare di essere ripescato quale miglior seconda. Naturale, perciò, che ai gialloverdi tremino i polsi. Mimmo Giacomarro, tuttavia, si mostra fiducioso. Crede nelle possibilità della sua squadra e lo dice senza mezzi termini. «Sarà una gara difficile ma onoreremo l’impegno fino alla fine», dice l’allenatore. L’ottimismo di Giacomarro, del resto, si basa anche su quanto visto negli ultimi appuntamenti di campionato e Coppa Italia: due vittorie pesanti in soli sette giorni. Ma, intanto, nel decidere la formazione da opporre al Foggia questa sera, il tecnico del Real guarda soprattutto alla prossima trasferta a Vibo Valentia e, per risparmiare energie, si affida a una formazione evidentemente rivoluzionata rispetto all’incontro vinto domenica contro la matricola Pescina. «Ho a disposizione – continua il tecnico – ventitré ragazzi tutti molto validi e sono convinto che ognuno di loro può dare una mano alla nostra causa, sia in Coppa sia in campionato. Per questo, come le volte scorse, daremo la possibilità di giocare ai calciatori che domenica sono rimasti in panchina. Un po’, evidentemente, per dare anche a loro la possibilità di giocare per novanta minuti, un po’ per fare altre valutazioni ed esperimenti che potrebbero tornarci utili in campionato». Confermato, quindi, il collaudato 4-4-2, ma tra i pali dovrebbe prendere posto l’estremo difensore Mezzacapo al posto del titolare Fumagalli. In difesa, poi, largo a Piscitelli, Raucci, Sgarra e Filosa, schierati rispettivamente da destra a sinistra. In alternativa, sulla corsia destra, potrebbe trovare spazio il giovane Ciano. A centrocampo, poi, dovrebbe riposare Di Napoli e giocare Della Ventura, il match winner della sfida con il Pescina, affiancato, in cabina di regia, da Romano, che ha recuperato l’infortunio a una caviglia patito una settimana fa, mentre D’Ambrosio e Manco dovrebbero giostrare sulle corsie esterne. Novità anche nel reparto offensivo, dove Giacomarro dovrebbe far riposare il tandem Poziello-Innocenti. La probabile coppia d’attacco dovrebbe essere composta da Galizia e Tedesco, già efficace nell’ultimo turno di Coppa con l’Aversa Normanna. D’altra parte, se questo può servire a rassicurare Giacomarro, anche il tecnico del Foggia Sasà Campilongo, ex di turno, che deve fare i conti con la sconfitta (4-2) di domenica scorsa a Sassuolo, avrebbe deciso di spedire in campo una formazione rimaneggiata per risparmiare energie e concentrarsi sul riscatto in campionato. «La coppa non rientra nei nostri obiettivi – dice Campilongo – e, se possibile, schiererò a Marcianise anch’io la Berretti e penserò solo al campionato. Mi farà molto piacere, in ogni caso, rincontrare i vecchi amici del Marcianise». In ogni caso non saranno ancora a disposizione del tecnico rossonero i neoacquisti Groppi, Plasmati e Del Core. Alla competizione tricolore partecipano 110 squadre suddivise in 22 gironi di cinque squadre ciascuna. Si giocano partite di sola andata e vengono ammesse al turno successivo le squadre classificate al primo posto per ogni girone più le dieci migliori seconde. La fase finale sarà disputata con la formula dell’eliminazione diretta, con gare di andata e ritorno. La partita del Real di questa sera sarà arbitrata da Cafari di Cassino. La classifica: Foggia 6; Benevento e Marcianise 4; Paganese 3; Aversa 0. Mercoledì prossimo, nell’ultima giornata, si giocherà anche Foggia-Benevento.

Fonte: Il Mattino Fonte foto: Ultraskorpions.it